MERZÒ, SESTA GODANO, 22.01.1945

(La Spezia - Liguria)

MERZÒ, SESTA GODANO, 22.01.1945

MERZÒ, SESTA GODANO, 22.01.1945
Descrizione

Località Merzò, Sesta Godano, La Spezia, Liguria

Data 22 gennaio 1945

Matrice strage Nazista

Numero vittime 6

Numero vittime uomini 6

Numero vittime uomini adulti 6

Descrizione: Nel corso del grande rastrellamento tedesco e italiano del 20 gennaio 1945 tra Val di Vara e Val di Magra sono fermate numerose persone ritenute collegate ai partigiani. A Parisella di Sesta Godano sono catturati in una capanna una quindicina di uomini adulti, poi trasferiti a Godano e in seguito a Merzò, dove sono fatti dormire in un essiccatoio. I prigionieri sono utilizzati dai rastrellatori per trasportare carichi pesanti. Il 22 gennaio i prigionieri sono avviati verso Carrodano, ma sei di essi sono separati dagli altri e fucilati con una raffica di arma automatica. I restanti prigionieri sono trasferiti verso Genova e in alcuni casi deportati in Germania.
Sebbene le vittime siano in seguito tutte riconosciute come partigiani della IV Zona Operativa, il loro reale status rimane incerto.

Modalità di uccisione: fucilazione

Violenze connesse: furto e-o saccheggio

Tipo di massacro: rastrellamento
--> Per saperne di più sulle tipologie

Annotazioni: Al rastrellamento del 20 gennaio partecipano numerosi reparti tedeschi e italiani:
per i tedeschi aliquote della 162. divisione (i cosiddetti “mongoli”), della 148. divisione, della 135. brigata da fortezza, il battaglione “Mittenwald” e altri reparti;
per quanto riguarda gli italiani aliquote delle divisioni Monterosa e italiana e la 33. Brigata Nera “T.Bertoni” della Spezia.

Alcune fonti presentano come data dell'episodio il 23 gennaio, ma il registro degli atti di morte fa propendere per il 22.
Sebbene le vittime siano state riconosciute come partigiani, non è assolutamente certo che lo fossero tutte.

Scheda compilata da Maurizio Fiorillo
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-09-07 08:52:32

Vittime

Elenco vittime

Bordeani Mario, di 17 anni, residente Sesta Godano.
Filippelli Alfredo, di 30 anni, residente a Zeri (MS), calzolaio.
Filippelli Icilio, di 24 anni, residente a Zeri (MS), contadino.
Guerisoli Battista, di 31 anni, residente a Zeri (MS), falegname.
Gandolfi Gino, di 19 anni, residente a Sesta Godano, contadino.
Moscatelli Renato, di 18 anni, residente a Sesta Godano (ma nato a Genova), studente.

Elenco vittime partigiani 6

Bordeani Mario,
Filippelli Alfredo,
Filippelli Icilio,
Guerisoli Battista,
Gandolfi Gino,
Moscatelli Renato

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • luogo della memoria a Fosdinovo

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Ubicazione: Fosdinovo

    Descrizione: L\'episodio è ricordato nella videointervista a Carlo Tareni, conservata nell\'archivio del Museo audiovisivo della Resistenza di Massa-Carrara e La Spezia, sito a Fosdinovo e in parte utilizzata nella videoinstallazione del museo.

  • cippo a Sesta Godano, Merzò

    Tipo di memoria: cippo

    Ubicazione: Sesta Godano, Merzò

    Descrizione: A Merzò è presente un cippo con lapide in marmo e sovrastato da una croce con i nomi degli uccisi “vilmente trucidati dai nazifascisti” il 23/1/1945 (e non il 22 gennaio). Il cippo fu collocato dai familiari delle vittime.

Bibliografia


AA. VV., La battaglia del Gottero, ISR La Spezia, La Spezia 1974, pp. 73-74.
Mirco Bottero (a cura di), Memoria nella pietra. Monumenti alla Resistenza Ligure 1945-1995, Istituto storico della Resistenza in Liguria, Genova 1996, p. 265.
Libro Cronistorico della parrocchia di S.Maria Assunta di Sesta Godano in appendice a M.Maggi, Vicende civili e religiose in Val di Vara durante la Resistenza, tesi discussa presso l’Università di Genova, relatore G.B. Varnier, AA 1991-92.

Sitografia


Videointervista a Carlo Tareni in Archivio del Museo della Resistenza di Massa-Carrara e La Spezia, sito a Fosdinovo.

Fonti archivistiche

Fonti

Archivio ISR La Spezia, fasc. 241-242, Elenco partigiani e collaboratori caduti della IV Zona Operativa
Archivio ISR La Spezia, fasc. 39, Comunicazione della I Div. Liguria “Picchiara” alla IV Zona del 2/2/1945
Registro degli Atti di Morte del Comune di Sesta Godano, anno 1944.