CASTIONE ANDEVENNO 09-10.03.1945

(Sondrio - Lombardia)

CASTIONE ANDEVENNO 09-10.03.1945

CASTIONE ANDEVENNO 09-10.03.1945
Descrizione

Località Castione Andevenno, Castione Andevenno, Sondrio, Lombardia

Data 9 marzo 1945 - 10 marzo 1945

Matrice strage Fascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Il 9 marzo 1944 militi delle BN catturano a Postalesio il medico Tiberio Pansini, vicecommissario politico del Comando di Raggruppamento Brigate Garibaldi. Torturatolo a morte, i brigatisti neri trasportano il cadavere nei pressi di Castione Andevenno e lo abbandonano sparandogli alcuni colpi d’arma da fuoco per attribuire il decesso a uno scontro armato.
Prima di morire riuscì a scrivere un biglietto indirizzato a Ginetta Moroni, che consegnò a un sacerdote, il quale lo fece pervenire alla donna.

Modalità di uccisione: tortura a morte

Trattamento dei cadaveri: Esposizione dei cadaveri

Tipo di massacro: punitivo

Annotazioni: Ginetta Moroni Sagan fu la fondatrice di Amnesty International negli USA; nelle sue memorie attribuisce il suo impegno nella lotta contro la guerra e la tortura al ricordo di Tiberio Pansini e delle parole da lui fattele pervenire prima di morire: “Coraggio!”.

Scheda compilata da FAUSTA MESSA
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-03-30 08:33:05

Vittime

Elenco vittime

Tiberio Pansini “Dottor Rossi”, nato a Molfetta (Bari) nel 1917, inviato dal Pci nella primavera del 1944 nella Bassa Valtellina per contribuire all’organizzazione del nascente movimento garibaldino, concorre alla creazione del Comando di Raggruppamento Brigate Garibaldi divenendone vicecommissario politico. Secondo il Martirologio Anpi Milano sarebbe stato “fucilato nel febbraio 1945”.

Elenco vittime partigiani 1

Tiberio Pansini

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Brigata nera reparto imprecisato

Tipo di reparto: Brigata Nera

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Milano

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Milano

    Descrizione: Il Centro poliambutoriale dell’Ospedale Sacco di Milano porta il suo nome. Secondo altre fonti è catturato a Postalesio il 9 marzo 1945.

  • lapide a Milano, in via Oldrado da Tresseno 2

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Milano, in via Oldrado da Tresseno 2

Bibliografia


Immagini della Resistenza, ANPI provinciale Sondrio, Tipografia Pradella, Bormio, II ed. Amnesty International, vol.1, n.1, september 1973
Coraggio, The Newsletter of Ginetta Moroni Sagan Fund of Amnesty International USA, Summer 1995
I Martiri della Libertà (a cura dell’Anpi provinciale di Milano, Milano, s.d. ma 1946);
Maurizio De Filippis, L’Ospedale Luigi Sacco nella Milano del ‘900, Milano, Franco Angeli, 2003.

Sitografia


http://www.55rosselli.it/protagonisti/tiberio_pansinii.htm

Fonti archivistiche

Fonti

Archivio Archivio Istituto Sondriese per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea, Ginetta Moroni Sagan