VIA CESARE BATTISTI SCAFATI 28.09.1943

(Salerno - Campania)

VIA CESARE BATTISTI SCAFATI 28.09.1943

VIA CESARE BATTISTI SCAFATI 28.09.1943
Descrizione

Località Via Cesare Battisti, Scafati, Salerno, Campania

Data 28 settembre 1943

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: La città di Scafati, distante da Salerno circa 30 km, subì numerosi e violenti bombardamenti dopo lo sbarco alleato. I tedeschi compirono violenze ripetute, saccheggi, furti e distruzioni (tra le quali quella della Manifattura tabacchi). La popolazione insorse e riuscì, con l’aiuto alle avanguardie alleate, a liberare la città il 28 settembre.
Durante i combattimenti, Vittorino si era nascosto, con altri partigiani e forse alcuni soldati inglesi, nell’androne di un palazzo. Mentre gli altri riuscirono a scappare, Vittorino fu catturato, trovato armato di bombe a mano e passato immediatamente per le armi.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Violenze connesse: furto e-o saccheggio

Tipo di massacro: punitivo (legato al controllo del territorio fino al 2016-10-12)

Estremi e note penali: Reparto indicato da Carlo Gentile nell’«Elenco atti criminosi in territorio di giurisdizione della Procura Militare della Repubblica di Napoli e perpetratori individuati in base alla documentazione militare tedesca (Bundesarchiv e Deutsche Dienststelle)»

Annotazioni: La vittima ha avuto i riconoscimento partigiano

Scheda compilata da Isabella Insolvibile
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-10-13 15:44:21

Vittime

Elenco vittime

Vittorino Antonio

Elenco vittime civili 1

Vittorino Antonio

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie
Bibliografia


Baldi, Ubaldo, Prima che altro silenzio entri negli occhi. Storie di salernitani dall’Antifascismo alla Resistenza: Perseguitati, Partigiani, Ribelli e Combattenti per la Liberazione, “Quaderni dell’Istituto Galante Oliva”, n. 1, aprile 2000

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

ACS, Fondo “Ufficio per il servizio riconoscimento qualifiche e per le ricompense ai partigiani, Campania”
Carlo Gentile, «Elenco atti criminosi in territorio di giurisdizione della Procura Militare della Repubblica di Napoli e perpetratori individuati in base alla documentazione militare tedesca (Bundesarchiv e Deutsche Dienststelle)» (per gentile concessione dell’autore)