Corso Umberto, Scafati, 28/9/1943

(Salerno - Campania)

Corso Umberto, Scafati, 28/9/1943

Corso Umberto, Scafati, 28/9/1943
Descrizione

Località Corso Umberto, Scafati, Salerno, Campania

Data 28 settembre 1943

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: La città di Scafati, distante da Salerno circa 30 km, subì numerosi e violenti bombardamenti dopo lo sbarco alleato. I tedeschi compirono violenze ripetute, saccheggi, furti e distruzioni (tra le quali quella della Manifattura tabacchi). La popolazione insorse e riuscì, con l’aiuto alle avanguardie alleate, a liberare la città il 28 settembre.
Nel tentativo di evitare la requisizione dei suoi due cavalli da parte dei tedeschi, Serrapiga, carrettiere, li stava conducendo in campagna, dove li avrebbe nascosti. Fu fermato sul corso Umberto di Scafati: dopo aver preso gli animali, i tedeschi lo uccisero con un colpo di fucile. Il corpo non poté essere rimosso, per espresso divieto dei tedeschi, fino al giorno successivo, dopo la partenza degli occupanti e l’arrivo degli Alleati.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Violenze connesse: furto e-o saccheggio

Trattamento dei cadaveri: Esposizione dei cadaveri

Tipo di massacro: ritirata

Estremi e note penali: Reparto indicato da Carlo Gentile nell’«Elenco atti criminosi in territorio di giurisdizione della Procura Militare della Repubblica di Napoli e perpetratori individuati in base alla documentazione militare tedesca (Bundesarchiv e Deutsche Dienststelle)»

Scheda compilata da Isabella Insolvibile
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-10-17 07:54:07

Vittime

Elenco vittime

Serrapiga Filippo

Elenco vittime civili 1

Serrapiga Filippo

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie
Bibliografia


Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

AUSSME N 1-11, b. 2133, fasc. Italia meridionale Campania
Carlo Gentile, «Elenco atti criminosi in territorio di giurisdizione della Procura Militare della Repubblica di Napoli e perpetratori individuati in base alla documentazione militare tedesca (Bundesarchiv e Deutsche Dienststelle)» (per gentile concessione dell’autore)