Spiaggia dell’Olivetta, Portofino, 02.12.1944

(Genova - Liguria)

Spiaggia dell’Olivetta, Portofino, 02.12.1944

Spiaggia dell’Olivetta, Portofino, 02.12.1944
Descrizione

Località Spiaggia dell'Olivetta, Portofino, Genova, Liguria

Data 2 dicembre 1944

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 22

Numero vittime uomini 22

Numero vittime uomini adulti 22

Descrizione: Nel tentativo di assestare un duro colpo al movimento resistenziale, le forze nazi fasciste, nell’inverno del 1944, affiancano alle operazioni militari dirette contro le formazioni di montagna, una intensa campagna di propaganda e di reclutamento di spie e informatori, volta a colpire i centri nevralgici della Resistenza cittadina.
In risposta, il Comando Brigate Garibaldi Sap unitamente al Servizio di informazioni partigiano, decide di condurre un’azione di grande portata per stroncare le delazioni, poi nominata “la giornata della spia” (30-11-1944).
Secondo fonti tedesche la strage dell’Olivetta è da porre in stretta relazione con questa giornata.
Prelevati dalla IV Sezione (quella destinata ai prigionieri politici) del carcere genovese di Marassi, i partigiani sono portati presso un comando distaccato della Kriegsmarine sito nel castello di San Giorgio a Portofino.
Li vengono torturati e, legati con del fil di ferro, fucilati. I corpi vengono zavorrati e gettati in mare da un barcone per palombari, avvolti in reti metalliche, nel tentativo di occultare l’accaduto.

Modalità di uccisione: fucilazione

Trattamento dei cadaveri: Occultamento dei cadaveri

Tipo di massacro: rappresaglia

Estremi e note penali: Vito Spiotta: condannato dalla Corte alla pena di morte in data 18/08/1945. Sentenza eseguita il 11/1/1946.
Livio Falloppa: processato in contumacia a Pisa nel 1950. Fuggito in Spagna all’indomani della Liberazione
Ezio Radossi: non si procede al processo per amnistia.
Siegfried Engel: condannato all’ergastolo dalla procura di Torino il 15/11/1999. Nel 2002 viene rifiutata l’estradizione da parte del Governo Tedesco e nello stesso anno il tribunale regionale di Amburgo riconosce la responsabilità di Engel esclusivamente sulla strage del Turchino condannandolo alla pena di anni 7 di reclusione per omicidio con crudeltà. Il 17/6/2004 la Corte Federale di giustizia tedesca annulla la condanna e riconosce la prescrizione del reato.
Procura Militare Territoriale:
Torino, 1996: Reimers, Engel
Pisa, 1950
Genova

Annotazioni: Secondo fonti documentarie l’identità della ventiduesima vittima, in origine sconosciuta, è stata accertata solo nel 1970. non si tratta di un partigiano ma di un civile, Luigi Costa, arrestato probabilmente per ritorsione verso il fratello combattente nelle formazioni di montagna.

Scheda compilata da Francesco Caorsi, Alessio Parisi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-09-07 15:34:11

Vittime

Elenco vittime

Bassignani Abramo, nato il 10/2/1894 a Bagnone (Mc).
Camera Domenico, nato il 6/1/1924 a Tagliolo Belforte (Al), Sap Mingo
Carniglia Agostino (“Pierino”), nato il 3/09/1922 a Chiavari (Ge) Div. Coduri, Brg. Longhi
Causa Emanuele, nato il 16/09/1919 a Sestri Ponente (Ge), Brg. Sap Malatesta
Cenatelli Otello
Cipriani Cafiero, nato il 8/8/1897 a Genova, II Brg. Mazzini
Costa Luigi, nato il 24/02/1908 a Busalla (Ge).
Della Casa Carlo, nato il 19/06/1921 a Sestri Ponente (Ge), Brg. Sap Malatesta
De Palo Domenico, nato il 19/07/1921 a Sestri Ponente (Ge), Brg. Sap Malatesta
Faverzani Carlo, nato il 7/3/1921 a Genova, Gap
Ferrari Antonio, nato il 28/8/1916 a Pompeiana (Im), Cln Ansaldo
Goffi Marcello, nato il 15/01/1903 a Spezia
Golisano Giuseppe, nato il 16/10/1925 a Riesi (Cl), Cln Rivarolo
Maffei Bartolomeo, nato l’ 8/11/1906 a Genova
Materozzi Onelio, nato il 1/1/1926 a Rivarolo (Ge)
Meldi Alfredo, nato il 16/02/1923 a Sestri Ponente (Ge), 334° Brg. Sap Est
Meldi Celso Luigi, nato il 23/1/1921 a Sestri Ponente (Ge), 334° Brg. Sap Est
Molteni Tullio Pietro, nato il 22/03/1926 a Sampierarena (Ge), Formazione Mauri, Div. Langhe.
Odicini Giovanni, nato il 13/04/1919 a Voltri (Ge), Brg. Sap Piva
Sciutto Emanuele, nato il 19/11/1920 a Borzoli (Ge), Brg. Sap Longhi
Turco Cipriano (“Moro”), nato il 20/06/1891 a Sestri Ponente (Ge), Brg. Sap Longhi
Vecchi Diofebo, nato il 16/10/1923 a Sampierdarena (Ge), Cln Rivarolo

Elenco vittime partigiani 22

Bassignani Abramo,
Camera Domenico,
Carniglia Agostino (“Pierino”),
Causa Emanuele,
Cenatelli Otello
Cipriani Cafiero,
Costa Luigi,
Della Casa Carlo,
De Palo Domenico,
Faverzani Carlo,
Ferrari Antonio,
Goffi Marcello,
Golisano Giuseppe,
Maffei Bartolomeo,
Materozzi Onelio,
Meldi Alfredo,
Meldi Celso Luigi,
Molteni Tullio Pietro,
Odicini Giovanni,
Sciutto Emanuele,
Turco Cipriano (“Moro”),
Vecchi Diofebo

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Kriegsmarine reparto non precisato

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Kriegsmarine

SS reparto non precisato

Tipo di reparto: Waffen-SS

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Aldo Vitale

    Nome Aldo

    Cognome Vitale

    Stato nominativo generico o non identificato emerso dalla documentazione

  • Attilio Foraboschi

    Nome Attilio

    Cognome Foraboschi

    Ruolo nella strage Autore

    Stato nominativo generico o non identificato emerso dalla documentazione

    Note responsabile Interprete

  • Bruno Salvan

    Nome Bruno

    Cognome Salvan

    Stato nominativo generico o non identificato emerso dalla documentazione

  • Ernst Reimers

    Nome Ernst

    Cognome Reimers

    Ruolo nella strage Autore

    Note responsabile Ten. Kriegsmarine, comandante della difesa marittima per la riviera ligure con comando a S. Margherita Ligure

    Note procedimento Reimers viene catturato e internato presso il campo prigionieri americano di Livorno.

  • Ezio Radossi

    Nome Ezio

    Cognome Radossi

    Ruolo nella strage Autore

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Interprete SS

    Note procedimento Non si procede al processo per amnistia

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 31. Brigata nera “Generale Silvio Parodi” di Genova

  • Giuseppe Rancon

    Nome Giuseppe

    Cognome Rancon

    Stato nominativo generico o non identificato emerso dalla documentazione

  • Livio Falloppa

    Nome Livio

    Cognome Falloppa

    Ruolo nella strage Autore

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile comandante e commissario federale BN

    Note procedimento processato in contumacia a Pisa nel 1950. Fuggito in Spagna all’indomani della Liberazione

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 31. Brigata nera “Generale Silvio Parodi” di Genova

  • Sconosciuto Muller

    Nome Sconosciuto

    Cognome Muller

    Stato nominativo generico o non identificato emerso dalla documentazione

    Note responsabile Maresciallo

  • Siegfried Engel

    Nome Siegfried

    Cognome Engel

    Ruolo nella strage Autore

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Comandante Aussenkommando SD di Genova

    Note procedimento condannato all’ergastolo dalla procura di Torino il 15/11/1999. Nel 2002 viene rifiutata l’estradizione da parte del Governo Tedesco e nello stesso anno il tribunale regionale di Amburgo riconosce la responsabilità di Engel esclusivamente sulla strage del Turchino condannandolo alla pena di anni 7 di reclusione per omicidio con crudeltà. Il 17/6/2004 la Corte Federale di giustizia tedesca annulla la condanna e riconosce la prescrizione del reato. Procura Militare Territoriale: Torino, 1996: Pisa, 1950 Genova

  • Vito Spiotta

    Nome Vito

    Cognome Spiotta

    Ruolo nella strage Autore

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile vicecomandante e vicecommissario federale BN

    Note procedimento condannato dalla Corte alla pena di morte in data 18/08/1945. Sentenza eseguita il 11/1/1946.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 31. Brigata nera “Generale Silvio Parodi” di Genova

Sentenze dei tribunali militari sull'episodio
Memorie

Memorie legate a questa strage

  • commemorazione a

    Tipo di memoria: commemorazione

    Descrizione: Commemorazione annuale da parte del Comitato permanente per la Resistenza della provincia di Genova.

  • lapide a scogliera presso la spiaggia dell’Olivetta, Portofino, Ge.

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: scogliera presso la spiaggia dell’Olivetta, Portofino, Ge.

    Anno di realizzazione: 1964

    Descrizione: Lapide in marmo. Inaugurata nel 1964.

Bibliografia


Anna Alberico, Il collaborazionismo fascista e i processi alla corte straordinaria d'assise : Genova 1945-1947, COEDIT, Genova, 2007.
Alessandro Cipriani, La " Silvio Parodi" : storia della Brigata nera genovese : luglio 1944 / aprile 1945, centro edit. imperiese, Imperia, 1998.
Franco Gimelli, Paolo Battifora, Dizionario della Resistenza in Liguria, De Ferrari, Genova, 2008.
Giorgio Gimelli, La Resistenza in Liguria: cronache militari e documenti, Carocci, Roma, 2005.
Memorie nella pietra. Monumenti alla Resistenza ligure 1945-1995, Istituto storico della Resistenza in Liguria, Genova, 1996.
«Patria Indipendente», Anno LV n. 1, Gennaio 2006.
Remo Scappini, Da Empoli a Genova: 1945 , La pietra, Milano, 1981

Sitografia


-banca dati dell’istituto del nastro azzurro per i decorati: http://decoratialvalormilitare.istitutonastroazzurro.org/

-Ministero della difesa. Processi per crimini di guerra: Siegfried Engel
http://www.difesa.it/Giustizia_Militare/rassegna/Processi/Pagine/EngelSiegfried.aspx

Ministero della difesa. Banca dati dei caduti in guerra
http://www.difesa.it/Il_Ministro/ONORCADUTI/Pagine/Amministrativo.aspx

Fonti archivistiche

Fonti

Archivio dell’Istituto Ligure per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea Fondo DV B.1 f.3
Archivio dell’Istituto Ligure per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea Fondo PCL processi per collaborazionismo in Liguria
Commissione Parlamentare d’Inchiesta, 23/38, RG 1940