GENOVA 14-16.01.1945

(Genova - Liguria)

GENOVA 14-16.01.1945

GENOVA 14-16.01.1945
Descrizione

Località Genova, Genova, Genova, Liguria

Data 14 gennaio 1945 - 16 gennaio 1945

Matrice strage Fascista

Numero vittime 13

Numero vittime uomini 13

Numero vittime uomini adulti 11

Numero vittime uomini senza informazioni 2

Descrizione: Nell’inverno ‘44/’45, insieme ad una rinnovata spinta nazifascista rivolta contro le formazioni di montagna, andava sviluppandosi una sempre più fitta attività di spionaggio e infiltrazione volta a colpire e neutralizzare le formazioni di città, facendo leva sull’intensificarsi di azioni di tipo intimidatorio ai danni non solo dei patrioti ma anche della popolazione.
In questo clima di paura, fra il 14 e il 16 Gennaio 1945, nei quartieri popolari di Sestri Ponente, S. Fruttuoso, Marassi, Campasso e Borzoli, vengono ritrovati i cadaveri di 13 partigiani. Accanto ai corpi, senza alcun documento d’identificazione, un panino ed una mela. Questo particolare, sul quale non si è mai avuta alcuna spiegazione ufficiale, sembrerebbe indicare una messinscena perpetrata ai danni delle vittime, alle quali viene probabilmente fatto credere di essere prossime ad un trasferimento. I patrioti, prelevati dalle carceri di Marassi, vengono condotti nei luoghi prescelti e lì fucilati. I fascisti negano la responsabilità delle azioni, presentando le vittime come dissidenti fucilati dagli stessi compagni di lotta.

Modalità di uccisione: fucilazione

Trattamento dei cadaveri: Esposizione dei cadaveri

Tipo di massacro: punitivo

Annotazioni: Dall’analisi delle fonti sono emerse alcune difformità sulle date dell’episodio e sulla modalità delle fucilazioni. Non è chiaro, in particolare, se i patrioti vengono fatti scendere dai mezzi di trasporto e immediatamente freddati o se, come talvolta indicato, vengono lasciati sul posto già cadaveri.

Scheda compilata da FRANCESCO CAORSI ALESSIO PARISI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-10-07 11:25:48

Vittime

Elenco vittime

Atzeni Efisio (Moretto) nato il 25/11/1925 a Iglesias (CI), Div. Cichero, Brg.Jori, Dist. Prigionieri;
Biscuola Giuseppe (Milan) nato il 28/05/1904 a Ferrara, Sap Mirolli – Pinetti;
Bozzano Rinaldo nato il 21/04/1926 a Voltri (Ge), Sap Piva;
Canepa Giuseppe nato il 07/07/1921 a Borzoli (Ge), Sap Longhi;
Ferrari Alfonso;
Firpo Attilio (Attila) nato il 09/03/1916 a Genova, Sap Mirolli – Pinetti;
Jursè Ernesto nato il 02/05/1903 a Pola, sapista;
Maestri Alessandro nato il 17/02/1925 a Sestri Ponente (Ge), gapista;
Meloni Giovanni (Leone) nato il 05/10/1918 a Libianis (Ao), Sap Mirolli – Pinetti;
Tronfi Antonio nato il 21/03/1926 a La Spezia;
Spataro Giuseppe nato il 18/03/1925 a Rocella Jonica (Rc) sapista;
2 ignoti

Elenco vittime partigiani 13

Atzeni Efisio (Moretto),
Biscuola Giuseppe (Milan),
Bozzano Rinaldo,
Canepa Giuseppe,
Ferrari Alfonso,
Firpo Attilio (Attila),
Jursè Ernesto,
Maestri Alessandro,
Meloni Giovanni (Leone),
Tronfi Antonio,
Spataro Giuseppe,
2 sconosciuti

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Aldo Sega

    Nome Aldo

    Cognome Sega

    Stato nominativo generico o non identificato emerso dalla documentazione

    Note procedimento Il nome emerge dall’esame della documentazione d’archivio ma non risultano atti processuali a suo carico.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 31. Brigata nera “Generale Silvio Parodi” di Genova

  • Emilio Bensi

    Nome Emilio

    Cognome Bensi

    Stato nominativo generico o non identificato emerso dalla documentazione

    Note responsabile Emilio Bensi: citato nella documentazione d’archivio relativamente ai fatti del “panino e della mela”, è processato a Genova nel 1945 con l’accusa di aver partecipato, come milite della BN Silvio Parodi a perquisizioni e rastrellamenti nel ponente genovese. Benché prosciolto in istruttoria con sentenza del 5-7-1946 per amnistia, sarà nuovamente arrestato e condannato dalla corte di Assise di Macerata con sentenza del 16-9-1949. Non risulta imputato per questo episodio

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 31. Brigata nera “Generale Silvio Parodi” di Genova

  • Ernesto Pessagno

    Nome Ernesto

    Cognome Pessagno

    Stato nominativo generico o non identificato emerso dalla documentazione

    Note responsabile vice capo ufficio politico della federazione del fascio repubblicano e vice comandante BN; Ernesto Pessagno: condannato in contumacia all’ergastolo dalla Corte d’Assise di Macerata, a 28 anni dalla Corte d’Assise di Savona e a 19 anni dalla Corte d’Assise di Brescia per diversi omicidi ed estorsione. Amnistiato dopo essersi costituito a Brescia. Non risulta imputato per questo episodio

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 31. Brigata nera “Generale Silvio Parodi” di Genova

  • Giuseppe Gandolfo

    Nome Giuseppe

    Cognome Gandolfo

    Stato nominativo generico o non identificato emerso dalla documentazione

    Note procedimento Il nome emerge dall’esame della documentazione d’archivio ma non risultano atti processuali a suo carico.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 31. Brigata nera “Generale Silvio Parodi” di Genova

  • Giuseppe Ricuperi

    Nome Giuseppe

    Cognome Ricuperi

    Stato nominativo generico o non identificato emerso dalla documentazione

    Note procedimento Il nome emerge dall’esame della documentazione d’archivio ma non risultano atti processuali a suo carico.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 31. Brigata nera “Generale Silvio Parodi” di Genova

  • Menotti Ponzarelli

    Nome Menotti

    Cognome Ponzarelli

    Stato nominativo generico o non identificato emerso dalla documentazione

    Note procedimento Il nome emerge dall’esame della documentazione d’archivio ma non risultano atti processuali a suo carico.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 31. Brigata nera “Generale Silvio Parodi” di Genova

  • Virgilio Scassi

    Nome Virgilio

    Cognome Scassi

    Stato nominativo generico o non identificato emerso dalla documentazione

    Note procedimento Il nome emerge dall’esame della documentazione d’archivio ma non risultano atti processuali a suo carico.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 31. Brigata nera “Generale Silvio Parodi” di Genova

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • commemorazione a

    Tipo di memoria: commemorazione

    Descrizione: Celebrazioni annuali a cura delle diverse delegazioni e delle diverse ANPI locali nell’ambito delle cerimonie per il 25 aprile e nella ricorrenza del singolo episodio.

  • lapide a Genova

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Genova

    Descrizione: Lapide in marmo, ponte Terralba, San Fruttuoso, Genova. Committente ANPI San Fruttuoso, Comune di Genova; Lapide, Via F. Casoni civ. n. 5, San Fruttuoso, Genova alla memoria di Giovanni Meloni “Leone”, a cura del Comune di Genova. Lapide in marmo, Piaz

Bibliografia


Anna Alberico, Il collaborazionismo fascista e i processi alla corte straordinaria d'assise : Genova 1945-1947, COEDIT, Genova, 2007.
Paolo Arvati, Cronache resistenti, La lotta di Liberazione a Sestri e altre riflessioni antifasciste, Caroggio Editore, Genova, 2005
Clara Causa, La Resistenza sestrese, fatti e avvenimenti da coloro che ne furono i veri protagonisti, Prima Coop grafica genovese, Genova, 2000
Alessandro Cipriani, La " Silvio Parodi" : storia della Brigata nera genovese : luglio 1944 / aprile 1945, centro edit. imperiese, Imperia, 1998
Franco Gimelli, Paolo Battifora, Dizionario della Resistenza in Liguria, De Ferrari, Genova, 2008.
Giorgio Gimelli, La Resistenza in Liguria: cronache militari e documenti, Carocci, Roma, 2005.
Memorie nella pietra. Monumenti alla Resistenza ligure 1945-1995, Istituto storico della Resistenza in Liguria, Genova, 1996.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

Archivio dell\'Istituto Ligure per la Storia della Resistenza e dell\'Età Contemporanea, fondo Dv fascicolo 2 busta 4