Forte San Paolo, Ventimiglia, 18-21.03.1945

(Imperia - Liguria)

Forte San Paolo, Ventimiglia, 18-21.03.1945

Forte San Paolo, Ventimiglia, 18-21.03.1945
Descrizione

Località Forte San Paolo, Ventimiglia, Imperia, Liguria

Data 18 marzo 1945 - 21 marzo 1945

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 8

Numero vittime uomini 8

Numero vittime uomini ragazzi 1

Numero vittime uomini adulti 7

Descrizione: Intorno al 20 marzo 1945 un grande rastrellamento nazifascista investe l'estremo ponente ligure tra cui anche il comune di Bordighera. Numerosi sono i fermati per accertamenti (circa un migliaio) una ventina gli arrestati che vengono trasferiti a Sanremo (in modo particolare cercano di catturare il garibaldino Biancheri Ettore, segnalato come uomo molto pericoloso) posti in una galleria sono interrogati ed esaminati i loro documenti di identità. A causa delle delazioni di alcune spie diversi giovani sono riconosciuti come partigiani, torturati vengono fucilati gli otto partigiani presso il Forte San Paolo di Ventimiglia (come da descritto nel Vol. IV della “Storia della Resistenza Imperiese” di Francesco Biga pagg. 246 e247).
Da documenti conservati nella cartella personale del partigiano caduto Piuri Adolfo (Archivio ISRECIm: II T 293) risulta che il 18 marzo 1945 durante un rastrellamento fascista a Dolceacqua, provocato dal maresciallo repubblicano Salvagni Luigi per vendicare il fratello Salvagni Federico Agostino maresciallo della G.N.R. ucciso dai patrioti perchè guida dei tedeschi nelle barbare aggressioni di Rochetta Nervina, Soldano e Seborga (detto Salvagni Federico Agostino è citato a pag. 208 del volume “I Caduti della R.SI. Imperia e provincia” a cura di Alberto Politi caduto il 3.10.1944 nel territorio di Castelvittorio) furono catturati i partigiani: Balbo, Piuri, Rosso, Sasso, Verrando G., dopo esser stati torturati dai fascisti: brigadiere repubblicano Verardi Achille, Maresciallo Stillo Giuseppe e caporal maggiore Piccinini Pietro, vennero consegnati al Comando Tedesco di Bevera (frazione di Ventimiglia) casa del Barone Galleani.
Il Comandante tedesco della zona di Dolceacqua era Obert Hippel della 38^ divisione – rep. 1 – Fanteria residente a Isolabona.
Dei 5 partigiani suddetti si perdono le tracce. Da una lettera del 2 luglio 1945 della Questura di Imperia indirizzata CLN prov.le di Imperia si comunica che in data 17.06.1945 sono stati rinvenuti in località Forte San Paolo i cadaveri di 9 (?) garibaldini trucidati dai nazifascisti tra cui i 5 partigiani menzionati.

Modalità di uccisione: fucilazione

Violenze connesse: sevizie-torture

Tipo di massacro: rastrellamento

Annotazioni: Si riscontra una discrepanza tra il numero delle vittime:
dalle fonti Registro decessi Ufficio provinciale Igiene di Imperia; Elenco stilato sulla base dei documenti originali d'epoca tedeschi dal prof. Carlo Gentile di Colonia (Germania) storico, ricercatore; “Storia della Resistenza Imperiese” vol. IV di Francesco Biga pagg. 246 e 247 risultano 8 vittime
mentre da una lettera del 2 luglio 1945 della Questura di Imperia indirizzata CLN prov.le di Imperia risulta che in data 17.06.1945 sono stati rinvenuti in località Forte San Paolo i cadaveri di 9 garibaldini (documento conservato nella cartella personale del partigiano Piuri Adolfo II T 293).

Scheda compilata da Sabina Giribaldi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-08-27 15:44:24

Vittime

Elenco vittime

Balbo Paolo (nome di battaglia) “Pietro” di Giuseppe nato a Dolceacqua il 27.12.1928,anni 16, contadino, partigiano (II Divis. “F. Cascione” - V brig.) dal 1.08.1944 al 21.03.1945 n° dichiaraz. Integrativa 3204
Biancheri Bartolomeo (nome di battaglia) “Bertù” di Bernardo nato a Bordighera il 23.03.1922, anni 22, contadino, partigiano, comandante nucleo (II Divis. “F. Cascione” - V brig.) dal 1.06.1944 al 21.03.1945 n° dichiaraz. Integrativa 17885
Biancheri Ettore (nome di battaglia) “Ettore” di Bernardo nato a Bordighera il 19.05.1924, anni 20, operaio, partigiano, comandante nucleo (II Divis. “F. Cascione” - V brig.) dal 1.06.1944 al 21.03.1945 n° dichiaraz. Integrativa 17886
Biancheri Paolo (nome di battaglia) “Paolo” di Giuseppe nato a Bordighera il 27.01.1926, anni 19, cuoco, partigiano, (II Divis. “F. Cascione” - V brig.) dal 15.08.1944 al 21.03.1945 n° dichiaraz. Integrativa 9216
Piuri Adolfo (nome di battaglia) “Adolfo o Stella” di Giovanni nato a Dolceacqua il 18.11.1924, anni 20, pittore, partigiano (II Divis. “F. Cascione” - V brig.) dal 10.05.1944 al 21.03.1945 n° dichiaraz. Integrativa 2641
Rosso Giuseppe (nome di battaglia) “Pierino” di Antonio nato a Dolceacqua il 20.05.1926, anni 18, agricoltore, partigiano (II Divis. “F. Cascione” - V brig.) dal 10.04.1944 al 21.03.1945 n° dichiaraz. Integrativa 3300
Sasso Emilio (nome di battaglia) “Puma” di Agostino nato a Dolceacqua il 26.05.1926, anni 18, agricoltore, partigiano (II Divis. “F. Cascione” - V brig.) dal 10.06.1944 al 21.03.1945 n° dichiaraz. Integrativa 2698
Verrando Giuseppe (nome di battaglia) “Mil” di Giobatta nato a Dolceacqua il 01.06.1921, anni 23, agricoltore, partigiano (II Divis. “F. Cascione” - V brig.) dal 10.06.1944 al 21.03.1945 n° dichiaraz. Integrativa 2732

Elenco vittime partigiani 8

Balbo Paolo
Biancheri Bartolomeo
Biancheri Ettore
Biancheri Paolo
Piuri Adolfo
Rosso Giuseppe
Sasso Emilio
Verrando Giuseppe

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Grenadier-Regiment 253/34. Infanterie-Division

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Heer Wehrmacht

Reparto GNR non precisato

Tipo di reparto: Guardia Nazionale Repubblicana

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Achille Verardo

    Nome Achille

    Cognome Verardo

    Ruolo nella strage Autore

    Stato nominativo generico o non identificato emerso dalla documentazione

    Note responsabile brigadiere repubblicano Verardi Achille, Maresciallo Stillo Giuseppe e caporal maggiore Piccinini Pietro (responsabili delle torture dei 5 partigiani: Balbo, Piuri, Rosso, Sasso e Verrando) da relazione conservata cartella personale partigiano caduto Piuri Adolfo)

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto Reparto GNR non precisato

  • Giuseppe Stillo

    Nome Giuseppe

    Cognome Stillo

    Ruolo nella strage Autore

    Stato nominativo generico o non identificato emerso dalla documentazione

    Note responsabile brigadiere repubblicano Verardi Achille, Maresciallo Stillo Giuseppe e caporal maggiore Piccinini Pietro (responsabili delle torture dei 5 partigiani: Balbo, Piuri, Rosso, Sasso e Verrando) da relazione conservata cartella personale partigiano caduto Piuri Adolfo

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto Reparto GNR non precisato

  • Luigi Salvagni

    Nome Luigi

    Cognome Salvagni

    Ruolo nella strage Autore

    Stato nominativo generico o non identificato emerso dalla documentazione

    Note responsabile maresciallo repubblicano Salvagni Luigi (responsabile del rastrellamento di Dolceacqua) da relazione conservata cartella personale partigiano caduto Piuri Adolfo

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto Reparto GNR non precisato

  • Obert Hippel

    Nome Obert

    Cognome Hippel

    Stato nominativo generico o non identificato emerso dalla documentazione

    Note responsabile Comandante tedesco zona di Dolceacqua Obert Hippel (da relazione conservata cartella personale partigiano caduto Piuri Adolfo)

    Nome del reparto nazista Wehrmacht

    Nome del reparto Grenadier-Regiment 253/34. Infanterie-Division

  • Pietro Piccinini

    Nome Pietro

    Cognome Piccinini

    Ruolo nella strage Autore

    Stato nominativo generico o non identificato emerso dalla documentazione

    Note responsabile brigadiere repubblicano Verardi Achille, Maresciallo Stillo Giuseppe e caporal maggiore Piccinini Pietro (responsabili delle torture dei 5 partigiani: Balbo, Piuri, Rosso, Sasso e Verrando) da relazione conservata cartella personale partigiano caduto Piuri Adolfo

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto Reparto GNR non precisato

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Ventimiglia, via al Forte San Paolo

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Ventimiglia, via al Forte San Paolo

    Anno di realizzazione: 1995

    Descrizione: Lapide in marmo a Ventimiglia in via Forte San Paolo dedicata agli 8 partigiani caduti il 21.03.1945 committenti: ANED, ANPI, Comune di Ventimiglia e FIVL. Inaugurazione 21.03.1995

  • commemorazione a

    Tipo di memoria: commemorazione

    Descrizione: Ventimiglia ogni anno in occasione della celebrazione del “25 aprile” viene deposta una corona di alloro presso la lapide

Bibliografia


Francesco Biga, Storia della Resistenza Imperiese vol. IV, Imperia, 1998, pagg. 246 e 247
Mirco Bottero, Memoria nella Pietra – Monumenti alla Resistenza ligure 1945-1995, Genova, 1996, pag. 227
Alberto Politi (a cura di), I Caduti della R.SI. Imperia e provincia,Pinerolo, Novantico, 1999, pag. 208

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

Registro decessi Ufficio provinciale Igiene di Imperia
Archivio ISRECIm cartelle: II T 93; II T 109; II T 293; II T 318; II T 326; II T 356; II T 357, documenti partigiani.
Archivio ISRECIm cartella: II T 293, documenti, relazioni.