Diano Castello, 22.01.1945

(Imperia - Liguria)

Diano Castello, 22.01.1945

Diano Castello, 22.01.1945
Descrizione

Località Diano Castello, Diano Castello, Imperia, Liguria

Data 22 gennaio 1945

Matrice strage Nazista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini adulti 2

Descrizione: Durante un rastrellamento effettuato all'alba nella zona di Diano Castello, dalle SS tedesche venivano prelevati nelle proprie abitazioni i sapisti Augusto Vignola e Antonio Mirenda alcuni autorevoli interventi di personalità locali e che il Vignola avesse la tessera di operaio dell'organizzazione “Paladino” , costruttrice delle fortificazioni costiere, non erano rilasciati. Come ostaggi, caricati di bagagli, ipocritamente confortati dal Comando tedesco con l'assicurazione del loro successivo rilascio, venivano invece indotti a marciare verso Imperia in mezzo alla colonna dei soldati. Nel pomeriggio, alle ore 16.00 del 22.01.1945 venivano barbaramente massacrati ai bordi della strada che porta al borgo di Oliveto.
La madre del Vignola, con speranza e disperazione, continuò per alcuni giorni a portare viveri al figlio nelle carceri di Oneglia, ove il secondino con brutale cinismo le prometteva che sarebbero giunti a destinazione. Invece, il figlio Augusto era già salito con la schiera dei martiri della Libertà.
Alla memoria il Comune di Diano Castello ha intitolato la piazza ad ovest della chiesa patronale col suo nome eternato in una lapide posta dall'ANPI locale.
Da “Antologia della RESISTENZA DIANESE” di Francesco Biga pag. 75

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: rastrellamento

Scheda compilata da Sabina Giribaldi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-08-26 09:59:59

Vittime

Elenco vittime

Mirenda Antonio (nome di battaglia “Milo”) di Paolo nato a Bronte (Catania) il 06.02.1920, anni 24, falegname, partigiano (Div. SAP “G.M. Serrati”) dall\' 1.09.1944 al 22.01.1945 n° dichiaraz. Integrativa 9203 - fucilato il 22.01.1945 a Diano Castello
Vignola Augusto (nome di battaglia “Polo”) di nato a Diano Castello il 29.01.1921, anni 23, manovale, partigiano (Div. SAP “G.M. Serrati”) dal 10.10.1944 al 22.01.1945 n° dichiaraz. Integrativa 15248 - fucilato il 22.01.1945 a Diano Castello

Elenco vittime partigiani 2

Mirenda Antonio
Vignola Augusto

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


SS reparto non precisato

Tipo di reparto: Waffen-SS

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a Diano Marina, piazza del Municipio

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Diano Marina, piazza del Municipio

    Anno di realizzazione: 1983

    Descrizione: Scultura in bronzo, lapide in pietra – iscrizione: ora e sempre Resistenza … dedicata a numerosi caduti tra cui A. Vignola e A. Mirenda – autore : Sauro Cavallini, scultura – inaugurazione: 12 marzo 1983 – situata a Diano Marina nella piazza del Municipi

  • lapide a Diano Castello

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Diano Castello

    Descrizione: Il Comune di Diano Castello ha intitolato la piazza ad ovest della chiesa patronale al partigiano Augusto Vignola in una lapide posta dall\'ANPI locale.

  • cippo a Diano Castello

    Tipo di memoria: cippo

    Ubicazione: Diano Castello

    Descrizione: Cippo in marmo: lapide in bronzo riferito a fucilazione - inserito anche nome di Augusto Vignola – situata a Diano Castello presso spianata all\'ingresso del centro abitato

Bibliografia


Francesco Biga, Dalle valli al mare Diano e Cervo nella Resistenza, Milanostampa, 1975, pag. 199
Francesco Biga, Antologia della resistenza dianese, Sanremo, 1965, pag. 75
Mirko Bottero (a cura di), Memoria nella Pietra, Genova, 1996, pagg.196 e 197

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

Archivio ISRECIm cartelle: II T 249; II T 359, documenti partigiani