Municipio, Castel Volturno, 10/3/1943

(Caserta - Campania)

Municipio, Castel Volturno, 10/3/1943

Municipio, Castel Volturno, 10/3/1943
Descrizione

Località Castel Volturno, Castel Volturno, Caserta, Campania

Data 10 ottobre 1943

Matrice strage Nazista

Numero vittime 4

Numero vittime uomini 4

Numero vittime uomini ragazzi 1

Numero vittime uomini adulti 2

Numero vittime uomini anziani 1

Descrizione: Il Comune di Castel Volturno è ubicato lungo la fascia litoranea della provincia di Caserta: nel suo territorio il fiume Volturno sfocia nel Mar Tirreno. Tra settembre e ottobre 1943 rappresentava l’estremità occidentale della linea difensiva tedesca Viktor.
Dalla terza decade di settembre, nelle sue pertinenze si verificarono numerosi scontri tra soldati tedeschi, popolazione e gruppi di “patrioti”, in seguito alle ordinanze sulle razzie dei beni alimentari e sul lavoro coatto.
I rapporti con gli occupanti si inasprirono, soprattutto, dopo l’emanazione dell’ordinanza del 4 ottobre da parte del comando del XIV Panzerkorps, che stabiliva l’evacuazione di tutta la popolazione in una fascia profonda 5 km. dalla linea Viktor, prevedendo la fucilazione per tutti coloro che si fossero trovati in quell’area dopo il termine stabilito. Il comando locale emanò, quindi, il bando di sgombero dell’intero abitato. La stessa ordinanza stabiliva pure di “radunare” tutti gli uomini abili al lavoro da impiegare per il potenziamento della linea Bernhardt. Tra l’8 ed il 10 ottobre, dovettero verificarsi scontri tra le truppe tedesche e gruppi di patrioti: secondo alcuni testimoni, durante l’azione fu ucciso un soldato tedesco. Tempestivamente, scattò la rappresaglia. Infatti, furono catturati alcuni uomini, tra cui un finanziere, allineati al muraglione del Municipio e fucilati il 10 ottobre. I corpi furono occultati in buche fatte scavare ad altri rastrellati.

Modalità di uccisione: fucilazione

Violenze connesse: furto e-o saccheggio,incendio di abitazione

Trattamento dei cadaveri: Occultamento dei cadaveri

Tipo di massacro: rappresaglia

Estremi e note penali: Responsabili delle uccisioni potrebbero essere stati soldati appartenenti al I./Pz.Gren.Rgt. 129, in quanto nella cartografia militare tedesca il settore litoraneo immediatamente a nord e a sud della foce del Volturno risulta di competenza di questa unità.

Sent. G.I. TMT Napoli n. 548/68 del 28/06/1968, non doversi procedere a carico di ignoti. (Parti lese: Traettino Aurelio, Traettino Emilio, Zippo Nicola, Lisa Vincenzo)

Scheda compilata da Giuseppe Angelone
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-08-26 09:31:26

Vittime

Elenco vittime

1. Lisi Vincenzo, finanziere, n. 28/03/1906, anni 37
2. Traettino Aurelio, contadino, n. 27/04/1927, anni 16
3. Traettino Emilio, contadino, n. 24/05/1901, anni 42
4. Zippo Nicola, contadino, n. 04/10/1869, anni 74

Elenco vittime civili 3

Traettino Aurelio, contadino, n. 27/04/1927, anni 16
Traettino Emilio, contadino, n. 24/05/1901, anni 42
Zippo Nicola, contadino, n. 04/10/1869, anni 74

Elenco vittime sbandati 1

Lisi Vincenzo, finanziere, n. 28/03/1906, anni 37

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


I./Pz. Gren. Rgt. 129/15. Panzer-Grenadier-Division/XIV. Panzerkorps

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Heer Wehrmacht

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • sconosciuto Hoffmann

    Nome sconosciuto

    Cognome Hoffmann

    Stato sospettato in quanto unico reparto presente nella zona

    Note responsabile comandante del reparto

Memorie
Bibliografia


G. Capobianco, La giustizia negata. L’occupazione nazista in Terra di Lavoro dopo l’8 settembre 1943, Centro C. Graziadei, Caserta, s. d. [1989]

L. Klinkhammer, L’occupazione tedesca in Italia 1943-45, Torino 1993

G. Capobianco, Il recupero della memoria. Per una storia della Resistenza in Terra di Lavoro - autunno 1943, Napoli, 1995

F. Andrae, La Wehrmacht in Italia. La guerra delle forze armate tedesche contro la popolazione civile 1943-1945, Roma, 1997

L. Klinkhammer, Stragi naziste in Italia. La guerra contro i civili (1943-44), Donzelli, Roma, 1997

G. Schreiber, La vendetta tedesca 1943-1945. Le rappresaglie naziste in Italia, Milano, 2001

F. Corvese (a cura di), Erba rossa. Mostra documentaria e fotografica sulle stragi naziste del 1943 in Campania, catalogo, Istituto Campano per la Storia della Resistenza “V. Lombardi”, Napoli, 2003

G. Chianese, “Quando uscimmo dai rifugi”. Il Mezzogiorno tra guerra e dopoguerra (1943-46), Roma, 2004

C. Gentile, Itinerari di guerra: la presenza delle truppe tedesche nel Lazio occupato 1943-1944, Pubblicazioni online dell’Istituto Storico Germanico di Roma, s.d.

G. Gribaudi, Le stragi naziste tra Salerno e la linea Gustav, in Terra bruciata. Le stragi naziste sul fronte meridionale, a cura di G. Gribaudi, Napoli, 2003, pp. 17-57

G. Gribaudi, Guerra totale. Tra bombe alleate e violenze naziste. Napoli e il fronte meridionale 1940-44, Torino, 2005

F. Corvese, L’autunno di sangue in Campania, in «Resistenza/Resistoria», Bollettino dell’Istituto Campano per la Storia della Resistenza “Vera Lombardi”, n. s., 2/2004, pp. 29-34

F. Corvese, La guerra nazista contro i civili dell’autunno 1943 nella Campania settentrionale, in «Resistenza/Resistoria», cit., terza serie, 2007-2008, pp. 117-139

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

CPI 10/32
AUSSME, N 1/11, b. 2133
BA-MA, RH 20-10/67K Lagenkarten (6/10 - 20/10/1943)