Marruchella, Castel Campagnano, 13/10/1943

(Caserta - Campania)

Marruchella, Castel Campagnano, 13/10/1943

Marruchella, Castel Campagnano, 13/10/1943
Descrizione

Località Marruchella, Castel Campagnano, Caserta, Campania

Data 13 ottobre 1943

Matrice strage Nazista

Numero vittime 5

Numero vittime uomini 5

Numero vittime uomini adulti 2

Numero vittime uomini anziani 3

Descrizione: Ubicato a ridosso di un’ansa del fiume Volturno, ovvero della linea difensiva tedesca Viktor, il paesino di Castel Campagnano, tra l’ultima decade di settembre e la seconda di ottobre 1943, fu teatro di episodi di violenza sui civili. In quei giorni, scontri cruenti avvenivano lungo le sponde del Volturno, il cui corso s’incunea nelle sue pertinenze territoriali.
Tra il 21 settembre ed il 13 ottobre 1943, i reparti tedeschi dislocati nel territorio provocarono la morte di 7 persone.
Un primo bando di sgombero dell’abitato fu emanato il 30 settembre. Pochi giorni dopo, in esecuzione dell’ordinanza emanata il 4 ottobre dal comando del XIV. Panzerkorps, che stabiliva l’evacuazione di tutta la popolazione in una fascia profonda 5 km. dalla linea Viktor (Volturno), prevedendo la fucilazione per tutti coloro che si fossero trovati in quell’area dopo il termine stabilito, il comando locale emanò un nuovo ordine di sgombero dell’intero abitato. Nei giorni successivi, numerose abitazioni furono incendiate e/o minate allo scopo di rallentare l’avanzata americana.
L’ordinanza del 4 ottobre stabiliva pure di “radunare” tutti gli uomini abili al lavoro da impiegare per il potenziamento della linea Bernhardt. Infatti, il giorno 11 fu attuato un rastrellamento di grandi dimensioni, con la cattura di 220 uomini, tra cui il podestà, il parroco, il farmacista, il segretario comunale, l’ufficiale postale e l’esattore. In località Marruchella, cinque contadini che avevano tentato di sottrarsi al rastrellamento, reagendo pure alle razzie di beni, furono fucilati.
Nella stessa giornata, durante la quale era iniziata l’offensiva delle truppe americane lungo il Volturno, i guastatori tedeschi incendiarono e distrussero altre 15 abitazioni.

Modalità di uccisione: fucilazione

Violenze connesse: incendio di abitazione

Tipo di massacro: ripulitura e desertificazione

Estremi e note penali: Responsabili delle uccisioni potrebbero essere stati soldati appartenenti al III./Pz.Gren.Rgt. 29, in quanto il paesino, in quei giorni, rientrava nel settore di competenza di questa unità.

Scheda compilata da Giuseppe Angelone
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-08-25 14:03:23

Vittime

Elenco vittime

1. De Lucia Pellegrino, contadino, da S. Maria a Vico, anni 46
2. Marotta Antonino, contadino, n. 01/03/1885, anni 58
3. Marotta Antonio, contadino, n. 21/09/1893, anni 50
4. Marotta Giuseppe, contadino, n. 18/07/1867, anni 76
5. Marotta Michele, contadino, n. 23/11/1882, anni 61

Elenco vittime civili 5

1. De Lucia Pellegrino, contadino, da S. Maria a Vico, anni 46
2. Marotta Antonino, contadino, n. 01/03/1885, anni 58
3. Marotta Antonio, contadino, n. 21/09/1893, anni 50
4. Marotta Giuseppe, contadino, n. 18/07/1867, anni 76
5. Marotta Michele, contadino, n. 23/11/1882, anni 61

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • sconosciuto GRÜN

    Nome sconosciuto

    Cognome GRÜN

    Stato sospettato in quanto unico reparto presente nella zona

    Note responsabile comandante III./Pz.Gren.Rgt. 29

    Nome del reparto nazista Wehrmacht

    Nome del reparto 3./Pz.Gren.Rgt. 29/3. Panzer-Grenadier-Division/Kampfgruppe Moeller/XIV. Panzerkorps

  • sconosciuto MOELLER

    Nome sconosciuto

    Cognome MOELLER

    Stato sospettato in quanto unico reparto presente nella zona

    Note responsabile comandante del reparto

    Nome del reparto nazista Wehrmacht

    Nome del reparto 3./Pz.Gren.Rgt. 29/3. Panzer-Grenadier-Division/Kampfgruppe Moeller/XIV. Panzerkorps

Memorie
Bibliografia


D.B. Marrocco, La guerra nel Medio Volturno nel 1943, Tipografia Laurenziana, Napoli 1974

G. Capobianco, La giustizia negata. L’occupazione nazista in Terra di Lavoro dopo l’8 settembre 1943, Centro C. Graziadei, Caserta, s. d. [1989]

L. Klinkhammer, L’occupazione tedesca in Italia 1943-45, Torino 1993

G. Capobianco, Il recupero della memoria. Per una storia della Resistenza in Terra di Lavoro - autunno 1943, Napoli, 1995

F. Andrae, La Wehrmacht in Italia. La guerra delle forze armate tedesche contro la popolazione civile 1943-1945, Roma, 1997

L. Klinkhammer, Stragi naziste in Italia. La guerra contro i civili (1943-44), Donzelli, Roma, 1997

G. Schreiber, La vendetta tedesca 1943-1945. Le rappresaglie naziste in Italia, Milano, 2001

F. Corvese (a cura di), Erba rossa. Mostra documentaria e fotografica sulle stragi naziste del 1943 in Campania, catalogo, Istituto Campano per la Storia della Resistenza “V. Lombardi”, Napoli, 2003

G. Chianese, “Quando uscimmo dai rifugi”. Il Mezzogiorno tra guerra e dopoguerra (1943-46), Roma, 2004

C. Gentile, Itinerari di guerra: la presenza delle truppe tedesche nel Lazio occupato 1943-1944, Pubblicazioni online dell’Istituto Storico Germanico di Roma, s.d.

G. Gribaudi, Guerra totale. Tra bombe alleate e violenze naziste. Napoli e il fronte meridionale 1940-44, Torino, 2005

F. Corvese, L’autunno di sangue in Campania, in «Resistenza/Resistoria», Bollettino dell’Istituto Campano per la Storia della Resistenza “Vera Lombardi”, n. s., 2/2004, pp. 29-34

F. Corvese, La guerra nazista contro i civili dell’autunno 1943 nella Campania settentrionale, in «Resistenza/Resistoria», cit., terza serie, 2007-2008, pp. 117-139

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

CPI 58/3
BA-MA, RH 20-10/67K Lagenkarten (6/10 - 20/10/1943)