Carpenosa, Molini di Triora, 18.03.1945

(Imperia - Liguria)

Carpenosa, Molini di Triora, 18.03.1945

Carpenosa, Molini di Triora, 18.03.1945
Descrizione

Località Carpenosa, Molini di Triora, Imperia, Liguria

Data 18 marzo 1945

Matrice strage Nazista

Numero vittime 6

Numero vittime uomini 6

Numero vittime uomini adulti 4

Numero vittime uomini anziani 1

Numero vittime uomini senza informazioni 1

Descrizione: Il giorno 18, dalla prigione di casa Fognini strapiena di innocenti detenuti sul far della sera vengono fatti uscire una decina di giovani legati, al solito, con le mani sul dorso e incolonnati tra due file di tedeschi e vengono diretti, lungo la strada provinciale, verso Taggia.
Guai ai paesani che facessero solo cenno di riconoscerli e tanto peggio se osassero indirizzare una parola agli stessi! Il fucile sarebbe stato sempre pronto con lo sparo! Lungo la strada però uno o due dei prigionieri furono rilasciati. Quando il gruppo fu nei pressi della frazione Glori , si fece una seconda scelta, sicché non rimasero che sei. Questi, legati l'uno all'altro furono sospinti, nei pressi , alla imboccatura di una caverna. Venne piazzata una mitragliatrice e senza alcuna formalità falciati. Da lontano i pochi abitanti di Carpenosa (Molini di Triora) potettero assistere all'eccidio. Nei giorni appresso si poté avvicinare i corpi delle vittime e procedere al loro riconoscimento.
Econe il triste elenco:
Lanteri Pierino di Verdeggia (Triora)
Lombardo Calogero di Revenusa (Sicilia)
Oliva Giovanni di Badalucco
Gambone Pietro di Montello (Avellino)
Verrando Vincenzo di Agaggio (Molini di Triora)
Cassini Vincenzo di Apricale

Il Verrando, fratello di Quinto, già stato fucilato il giorno 11 (Marzo 1945) con i due fucilati i morti della loro famiglia raggiungevano la terna, poiché un terzo fratello era già morto soldato.
Il “cassini” era un vecchio cadente, di oltre 72 anni dalla lunga bianca barba, mostrava numerose e profonde cicatrici dovute a sevizie e a torture. Fu accusato di rifornire olio alle bande Partigiane. Niente di vero.

Da “I Testimoni raccontano” a cura di Don Nino Allaria Olivieri (archivista Curia) pagg. 118 e 119.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: punitivo

Scheda compilata da Roberto Moriani
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2018-01-26 11:30:05

Vittime

Elenco vittime

Cassini Vincenzo di Apricale, civile, anni 72, accusato di rifornire olio alle bande partigiane (niente di vero)
Gambone Pietro (nome di battaglia “Valentino”)di Vincenzo, nato a Montella (Avellino) il 27.06.1916, anni 29, Partigiano, (II Div. “F. Cascione” V Brig.) dal 29.04.1944 al 18.03.1945 n° dichiaraz. Integrativa 9219.
Lanteri Pierino (nome di battaglia “Tom”) di Pietro Silvestro, nato a Verdeggia il 22.06.1922, anni 22, Partigiano, (II Div. “F. Cascione” V Brig.) dal 18.09.1943 al 18.03.1945 n° dichiaraz. Integrativa 3258.
Lombardo Calogero di Ravanusa (Sicilia), civile.
Oliva Giovanni (nome di battaglia “Giovanni”) di Quinto, nato a Badalucco il 20.10.1920, anni 24, Partigiano, (II Div. “F. Cascione” V Brig.) dal 9.08.1944 al 18.03.1945 n° dichiaraz. Integrativa 3284.
Verrando Vincenzo (nome di battaglia “Vinsè”) di Giuseppe, nato a Molini di Triora il 23.03.1905, anni 39, Partigiano (II Div. “F. Cascione” IV Brig.) dall\'1.05.1944 al 18.03.1945 n° dichiaraz. Integrativa 3074.
(fratello del partigiano Verrando Quinto catturato il 3.03.45 e fucilato l\'11.03.45 ad Agaggio superiore – Molini di Triora)

Elenco vittime civili 2

Cassini Vincenzo
Lombardo Calogero

Elenco vittime partigiani 4

Gambone Pietro
Lanteri Pierino
Oliva Giovanni
Verrando Vincenzo

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


34. Infanterie-Division

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Heer Wehrmacht

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Molini di Triora, frazione Agaggio

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Molini di Triora, frazione Agaggio

    Descrizione: Lapide in marmo riferita a combattimento e fucilazione iscrizione ai gloriosi Caduti Guerra 1940-45 PAX elenco dei caduti tra cui Verrando Vincenzo - situata in fraz. Agaggio Inferiore – (comune di Molini di Triora)

  • lapide a Triora, frazione Verdeggia

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Triora, frazione Verdeggia

    Descrizione: Lapide in marmo riferita a fucilazione – iscrizione ai Caduti in Guerra 1940-45 elenco dei caduti tra cui Lanteri Pierino 13.07. 1922 – 18.03.1945 trucidato dai nazifascisti – situata in frazione Verdeggia (comune di Triora).

Bibliografia


Francesco Biga, Storia della Resistenza Imperiese, vol. III, Imperia, 1998, pag. 246
Mirko Bottero (a cura di), Memoria nella Pietra,Genova, 1996, pagg. 209, 223
Ferdinando Novella, Il martirio di Molini Triora (3.07.44 – 25.4.1945), Comune di Molilni di Triora, Molini di Triora, 2004, pagg. 20 e 21
Allaria Oliveri (a cura di), I testimoni raccontano, Albenga, 1999, pagg. 118 e 119.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

Archivio ISRECIm cartelle: II T 189; II T 218; II T 268; II T 357, documenti partigiani