Fattoria Richetta, Cumiana, 29.12.1944

(Torino - Piemonte)

Fattoria Richetta, Cumiana, 29.12.1944

Fattoria Richetta, Cumiana, 29.12.1944
Descrizione

Località Fattoria Richetta, Cumiana, Torino, Piemonte

Data 29 dicembre 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 5

Numero vittime uomini 5

Numero vittime uomini adulti 5

Descrizione: Il 29 dicembre 1944 giunge a Cumiana un reparto del battaglione “Nembo” della Folgore, di circa cento uomini, e sorprendono due partigiani, Erminio Long e Giulio Boscon. Interrogati su dove si nasconde il comandante partigiano Giovanni Daghero “Lupo”, il primo si rifiuta di parlare e viene immediatamente ucciso. Il secondo accompagna i fascisti alla fattoria “Richetta” dove si trova Daghero e un altro partigiano, Giorgio Catti, e il figlio del fattore. Sono nascosti nel fienile che viene incendiato. Il figlio del fattore è il primo a uscire con le mani alzate e viene ucciso. Stessa sorte tocca a Daghero e Catti, e a un altro partigiano Aldo Ruffinatti, fucilato con gli altri nel cortile

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: rastrellamento
--> Per saperne di più sulle tipologie

Scheda compilata da Bruno Maida
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-08-22 08:48:14

Vittime

Elenco vittime

Erminio Long,
Giovanni Daghero “Lupo”, comandante partigiano,
Giorgio Catti,,
Aldo Ruffinatti,
Michelino Levrino, figlio del fattore

Elenco vittime civili 1

Michelino Levrino

Elenco vittime partigiani 4

Erminio Long,
Giovanni Daghero “Lupo”,
Giorgio Catti,,
Aldo Ruffinatti

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Reggimento paracadutisti “Folgore”

Tipo di reparto: Reparto speciale

Memorie
Bibliografia


Giuseppe Tuninetti, Clero, guerra e Resistenza nella diocesi di Torino (1940-1945). Nelle relazioni dei parroci del 1945, Piemme, Casale Monferrato, 1996, p. 167

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

Procura militare di Torino, registro generale 1931
Commissione Parlamentare di Inchiesta 23/137