NOVARETTO, CAPRIE, 27.11.1943

(Torino - Piemonte)

NOVARETTO, CAPRIE, 27.11.1943

NOVARETTO, CAPRIE, 27.11.1943
Descrizione

Località Novaretto, Caprie, Torino, Piemonte

Data 27 novembre 1943

Matrice strage Nazista

Numero vittime 3

Numero vittime uomini 3

Numero vittime uomini adulti 3

Descrizione: Nell’ottobre del 1943 si formano a Condove due gruppi di partigiani. Uno è comandato da Marcello Albertazzi (“Barba”) operaio di Brescia, quarantenne, militante comunista che arriva a Condove in ottobre dopo aver lasciato le valli del Cuneese (zona Barge-Bagnolo) ai primi cenni di rastrellamento; l’altro è comandato da Felice Cima, studente universitario e sottotenente che si posiziona a Mocchie con una cinquantina di uomini. A partire dal mese di ottobre effettuano le prime azioni di guerriglia, spesso in collaborazione, spingendosi anche nella bassa e nella media Valle di Susa. Sabotano la ferrovia Torino-Modane e il 6 di novembre attaccano le casermette di Borgone. Le loro azioni mettono in allarme il comando tedesco in Valle di Susa. Lo stesso giorno le autorità tedesche vietano la circolazione delle auto in tutta la valle da Rivoli a Cesana e dopo un attacco alle autoblinde tedesche a Condove il 25 novembre viene imposto il coprifuoco a Susa e Avigliana. Due giorni dopo, il 27 novembre Felice Cima, Marcello Albertazzi scendono dalla valle del Gravio, dove sono acquartierati per partecipare a una riunione di comandanti partigiani ma la loro macchina si ferma sulla strada, in panne. Sopraggiungono due vetture tedesche: Cima e Camillo Altieri (autista) vengono crivellati di colpi e Albertazzi trovato in possesso di armi immediatamente fucilato. Garbagnati, il quarto passeggero, riesce a liberarsi della pistola e trovato senza armi viene incarcerato a Torino.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: legato al controllo del territorio

Scheda compilata da BARBARA BERRUTI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2017-03-20 21:16:16

Vittime

Elenco vittime

Albertazzi Marcello, nato a Brescia il agosto 1908, residente a Condove, partigiano combattente nella 42 brigata Garibaldi con il nome di battaglia Barba ,caduto il 27 novembre 1943 a Caprie,
Altieri Camillo, cade il 27 novembre 1943,
Cima Felice, nato a Saluzzo il 15.12.1921 residente a Torino, studente, ha fatto parte dell’8 reggimento di fanteria con il grado di sottotenente, partigiano combattente con il nome di battaglia Felice prima nel comando banda mocchie, poi nella 3° DIV GARIBALDI, cade il 27 novembre 1943

Elenco vittime partigiani 3

Albertazzi Marcello,
Altieri Camillo,
Cima Felice

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Wehrmacht reparto non precisato

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Heer Wehrmacht

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Alois Schmidt

    Nome Alois

    Cognome Schmidt

    Nome del reparto nazista Wehrmacht

    Nome del reparto Wehrmacht reparto non precisato

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • onorificenza alla persona a

    Tipo di memoria: onorificenza alla persona

    Descrizione: Felice Cima è medaglia d’argento al valor militare

Bibliografia


Maria Elisa Borgis, La resistenza nella Valle di Susa, A.N.P.I., Bussoleno, 1974
Giulio Bolfaffi, Partigiani in Val di Susa. I nove diari di Aldo Laghi, a cura di Chiara Colombini, FrancoAngeli, Milano, 2014

Sitografia


Aistoreto, banca dati del partigianato piemontese, http://intranet.istoreto.it/partigianato/default.asp

Fonti archivistiche

Fonti

Procura militare di Verona, registro 195
Commissione d’Inchiesta Parlamentare 19/11