Poligono di tiro del Martinetto, Torino, 03.03.1945

(Torino - Piemonte)

Poligono di tiro del Martinetto, Torino, 03.03.1945

Poligono di tiro del Martinetto, Torino, 03.03.1945
Descrizione

Località Poligono di tiro del Martinetto, Torino, Torino, Piemonte

Data 3 marzo 1945

Matrice strage Fascista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini adulti 2

Descrizione: Dopo l'occupazione nazifascista seguita all'armistizio dell'8 settembre 1943, il poligono di tiro del Martinetto viene scelto a Torino dalla Repubblica Sociale Italiana come luogo per l'esecuzione delle sentenze capitali: oltre sessanta partigiani e resistenti vi trovano la morte. Il 23 gennaio 1945, al Martinetto, vengono fucilati tre uomini su sentenza del Tribunale militare straordinario che li condanna a morte per aver favorito e aiutato la fuga di prigionieri inglesi fuggiti dai campi di prigionia fascisti. Insieme a loro sono fucilati altri otto partigiani condannati a morte per appartenenza a bande partigiane.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: punitivo

Scheda compilata da Barbara Berruti
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2018-12-26 22:17:21

Vittime

Elenco vittime

Teagno, Alessandro, nato a Torino, il 17/03/1921, 6ª brigata Sap (Teagno venne condannato sotto il falso nome di Luciano Lupi).
De Bona, Matteo, Nato a Belluno, il 24/01/1918, 2 zona Sap (De Bona venne condannato col falso nome di Carlo Lari)

Elenco vittime partigiani 2

Teagno, Alessandro,
De Bona, Matteo

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Reparto GNR non precisato

Tipo di reparto: Guardia Nazionale Repubblicana

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Torino, Martinetto

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Torino, Martinetto

    Descrizione: C’è una lapide che ricorda tutti i caduti in quel luogo

  • monumento a Torino, Martinetto

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Torino, Martinetto

    Descrizione: Il Martinetto è il sacrario della città di Torino, luogo della memoria della Resistenza

  • commemorazione a

    Tipo di memoria: commemorazione

    Descrizione: Dal 1945 il Martinetto è sede di una commemorazione civica che si svolge il 5 aprile, nell\'anniversario della fucilazione di otto dei componenti del primo Comitato militare regionale, ma dove vengono ricordati tutti i caduti.

Bibliografia


Nicola Adduci, Barbara Berruti, Luciano Boccalatte, Giuliana Minute, Che il silenzio non sia silenzio. Memoria civica dei caduti della Resistenza a Torino, Museo diffuso della Resistenza e Istituto Piemontese per la Storia della Resistenza e della Società Contemporanea, Torino, 2015
Francesco Ferro (Fabbri), I nostri sappisti nella liberazione di Torino, SAN; Torino, s.d., pp. 75 e segg
“La Fiaccola ardente”, 2, n. 10, ottobre 1947, p. 3
Piero Malvezzi, Giovanni Pirelli (a cura di), Lettere di condannati a morte della Resistenza italiana, Einaudi, Torino, 1973, p. 92, p. 305
Padre Ruggero, I “miei” condannati a morte, Il Punto, Torino, 1998, pp. 101 ss., 108-109

Sitografia


Aistoreto, banca dati del partigianato piemontese, http://intranet.istoreto.it/partigianato/default.asp
Aistoreto, banca dati Lapidi della città di Torino ai caduti per la liberazione, http://intranet.istoreto.it/lapidi/default.asp
Matteo De Bona (Lari), in Ultime lettere di condannati a morte e di deportati della Resistenza italiana [http://www.ultimelettere.it/?page_id=35&ricerca=236], url consultata il 28 settembre 2018
Alessandro Teagno (Luciano Lupi), in Ultime lettere di condannati a morte e di deportati della Resistenza italiana [http://www.ultimelettere.it/?page_id=35&ricerca=311], url consultata il 28 settembre 2018

Fonti archivistiche

Fonti

Aistoreto, C 69 b, Elenco detenuti giustiziati al Martinetto