Filtri di ricerca: memorie

(Sono qui censite tutte le memorie dove si trova traccia o cenno ad ua strage, anche sottoforma di nome di una o più vittime. Per questo motivo alcune memorie, come ad esempio i sacrari per i caduti delle guerre o le onorificenze alle città, sono inclusi più di una volta)

1494 monumenti per 1173 episodi
693 cippi per 641 episodi
2267 lapidi per 1737 episodi
511 onorificenze a città per 472 episodi
579 onorificenze a persone per 426 episodi
919 commemorazioni per 865 episodi
205 musei per 194 episodi
750 luoghi della memoria per 562 episodi
323 memorie di altro tipo per 242 episodi
Torna alla pagina iniziale della ricerca

Memorie di altro tipo


Totale: 323
  • (2018) Montagnola, piazza dei caduti
    Nel settembre 2018, in occasione del 75° anniversario della battaglia della Montagnola il VII Municipio di Roma, assieme all’associazione Blue Flow, ha inaugurato in piazza dei Caduti della Montagnola un murales dell’artista “Bifido” in memoria della battaglia combattuta contro i nazifascisti.
    MONTAGNOLA DI SAN PAOLO, ROMA, 09-10.09.1943
  • (2018) Aiale
    Il luogo ove è avvenuta la strage è segnalato da due targhe commemorative con i nomi delle vittime: la prima posta il 16 luglio 2015, ad opera di una congregazione di cittadini firmatisi “Il popolo antifascista di Lari”; la seconda il 14 luglio 2018, ad opera della giunta comunale.
    AIALE, CASCIANA TERME LARI, 16.07.1944
  • (2015) Grosseto, San Leopoldo
    In occasione del 71. Anniversario della Liberazione, il 12 giugno 2015, l’Istituto storico grossetano della Resistenza e dell’Età contemporanea (Isgrec) e il Comune di Grosseto hanno posto alla chiusa di San Leopoldo un pannello esplicativo sulla strage, realizzato dallo stesso Isgrec.
    SAN LEOPOLDO E MARINA DI GROSSETO 12.06.1944
  • (2015) Cascina, San Sisto, via Garzella
    In occasione del 70. anniversario della Liberazione (aprile 2015) sul luogo della strage è stato posto un pannello che ricorda la vicenda.
    SAN SISTO CASCINA 24-25.07.1944
  • (2015) Cascina, San Benedetto
    Poco lontano dal luogo dell'esecuzione, di fronte alla scuola elementare, è stato posto un pannello in ricordo della vicenda dal comune di Cascina in occasione del 70. anniversario della liberazione (aprile 2015).
    SAN BENEDETTO CASCINA 13-14.07.1944
  • (2015) Cascina, Titignano
    In occasione del 70. anniversario della liberazione (aprile 2015) sul luogo della strage è stato posto un pannello che ricorda la vicenda.
    TITIGNANO CASCINA 13.07.1944
  • (2015) Cascina, via dell'arancio
    In occasione del 70. anniversario della liberazione in via dell’arancio nel 2015 è stata inaugurata una targa che ricorda la vicenda.
    VIA DELL’ARANCIO SAN LORENZO A PAGNATICO CASCINA 21.06.1944
  • (2015) Aiale
    Il luogo ove è avvenuta la strage è segnalato da due targhe commemorative con i nomi delle vittime: la prima posta il 16 luglio 2015, ad opera di una congregazione di cittadini firmatisi “Il popolo antifascista di Lari”; la seconda il 14 luglio 2018, ad opera della giunta comunale.
    AIALE, CASCIANA TERME LARI, 16.07.1944
  • (2014) Campello sul Clitunno
    Il Comune di Campello sul Clitunno, con delibera del 19 agosto 2014, ha dedicato una via della frazione a ciascuna delle vittime, oltre ad intitolare ai Martiri di Agliano la piazzetta antistante la chiesa della frazione (tutte le aree di circolazione di
    AGLIANO CAMPELLO SUL CLITUNNO 24.12.1943
  • (2014) Montespertoli, San Quirico
    Il figlio Franco Leoncini nel 2014 ha provveduto ad affiggere su di un albero presso il luogo dell'uccisione una targa commemorativa del padre.
    SAN QUIRICO MONTESPERTOLI 17.07.1944
  • (2014) Cavriglia, Meleto
    Targa commemorativa di Meleto apposta dal Comune per il 70. anniversario.
    CAVRIGLIA 04.07.1944
  • (2014) Cascina, Pettori
    Sul luogo della strage è stato posto un pannello che ricorda le vittime della strage, in occasione del 70. anniversario (2014).
    PETTORI CASCINA 09.08.1944
  • (2013)
    L'Operazione Quercia è stata oggetto, nel 2013, di una pièce teatrale diretta da Pier Francesco Pingitore, dal titolo “Operazione quercia. Mussolini a Campo Imperatore”. Lo spettacolo è stato riproposto per l'ultima volta nell'estate del 2015, dal 24 al 28 agosto.
    ASSERGI, L'AQUILA, 12.09.1943
  • (2013) San Pietro Infine
    Il 23 novembre 2013, nel 70° anniversario della distruzione del borgo storico di San Pietro Infine a causa dei bombardamenti del 1943, l’amministrazione comunale di San Pietro Infine ha inaugurato un busto-monumento in memoria di Don Aristide Masia
    SAN PIETRO INFINE, 25.11.1943
  • (2008) Perugia, Secchiano
    Stele sul luogo dell'uccisione (Secchiano, Cagli), eretta dal Comune di Perugia il 9 maggio 2008 (in questo caso l'anno di nascita è riportato in maniera errata, 1924).
    SECCHIANO CAGLI 07.05.1944
  • (2008)
    Nel 2008 sono state rievocate, a cura di quattro associazioni di Rievocazione storica, le fasi dell'operazione militare che condusse alla liberazione di Mussolini: una manifestazione; un'operazione similare, ma senza l'intervento organizzativo della struttura alberghiera nella quale soggiornò Mussolini, era già stata proposta nel 2003.
    ASSERGI, L'AQUILA, 12.09.1943
  • (2006) Foligno, Cupoli
    Targa in memoria di Augusto Bizzarri, Franco Pizzoni e Franco Santocchia, in frazione Cupoli (è la più vicina alla cascina di Radicosa); posta per volontà di ANED Umbria, ANPI Foligno e Comune di Foligno il 16 giugno 2006.
    FOLIGNO 03.02.1944
  • (2006) Foglino, Rasiglia
    Targa in memoria di Luigi e Colombo Olivieri e Lino Spuntarelli, in frazione Rasiglia (posta da ANED Umbria e Comune di Foligno il 16 giugno 2006).
    FOLIGNO 03.02.1944
  • (2005) Firenze, Archivio di Stato
    Targa dedicata alla Agnoletti presso l’Archivio di Stato di Firenze, 2005.
    CERCINA SESTO FIORENTINO 12.06.1944
  • (2004) Foligno, cimitero civico
    Stele in memoria del rastrellamento del 3 febbraio 1944, posta all'interno di una rotatoria stradale nei pressi del cimitero civico di Foligno, cui si accede, fra l'altro, da via “3 febbraio 1944” (realizzata dall'Amministrazione comunale, scoperta il
    FOLIGNO 03.02.1944
  • (2004) Campi Bisenzio, Municipio
    Affresco al Municipio di Campi Bisenzio che ricorda tutte le vittime della seconda guerra mondiale posta nel 2004 per il sessantesimo anniversario della liberazione del Comune.
    SAN PIERO A PONTI CAMPI BISENZIO 13.08.1944
  • (2003) Poggiodomo, Municipio
    Nel 60. anniversario della strage, all'interno del Municipio di Poggiodomo è stata inaugurata una decorazione in bassorilievo in memoria della strage.
    MUCCIAFORA POGGIODOMO 30.11.1943
  • (1995)
    Nel 1995 le Poste Italiane hanno emesso un francobollo commemorativo dedicato a Teresa Gullace compreso in una serie di nove dedicati a episodi della Seconda guerra mondiale.
    VIALE GIULIO CESARE, ROMA, 03.03.1944
  • (1994) Citerna, Fighille
    Pozzoli è ricordato nella stele ai Caduti per la democrazia e la libertà a Citerna in frazione Fighille, dove risiedeva (scoperta il 20 luglio 1994).
    MARZANA MONTE SANTA MARIA TIBERINA 01.07.1944
  • (1994) Firenze, Porta al Prato, sede dei Vigili urbani
    L'11 agosto 1994 il Comune di Firenze ha posto all'interno della sede dei Vigili urbani di Porta al Prato una targa a ricordo di Pietro Stefanini.
    PANZALLA GREVE IN CHIANTI 02.08.1944
  • (1994) Fivizzano, Vinca, via Camposanto
    Sacrario delle vittime di Vinca, via Camposanto, 1994.
    VINCA FIVIZZANO 24-27.08.1944
  • (1988) Castiglione della Pescaiai, Buriano, chiesa
    A Buriano, in memoria di Sirio Viggiani, il 25 settembre 1988 fu inaugurato dal vescovo di Grosseto, alla presenza delle autorità civili, un bassorilievo in bronzo raffigurante Maria che accoglie Cristo morto e, sullo sfondo, un uomo calato da una croce, simbolo di tutte le violenze. L’iscrizione recita: «Nel luogo dove l’11 giugno 1944 il partigiano Sirio Viggiani veniva fucilato dalla violenza nazista Buriano nel ricordo venera in Maria colei che ha donato al mondo Cristo per pace dell’umanità». L’iniziativa ebbe il patrocinio del Comune di Castiglione e della Provincia e si inserì nell’ambito dell’Anno Mariano. L’opera fu collocata nel muro antistante la chiesa, a pochi metri da dove avvenne la fucilazione.
    CASTIGLIONE DELLA PESCAIA 11-12.06.1944
  • (1988) Tecchia
    Targa di marmo presso Sacrario di Tecchia, ad Antona - Loc. Pian della Fioba (Tecchia), lungo la strada provinciale Massa-Arni, 02/12/1988.
    MASSA 02.12.1944
  • (1985) Murlo, Montepescini, cimitero
    Sepolcro nel cimitero di Montepescini con iscrizione posta dall’amministrazione comunale il 31/10/1985.
    PIEVE DI MONTEPESCINI MURLO 26.06.1944
  • (1984) Cavriglia, Meleto
    Stele ai caduti dell’eccidio del 4 luglio a Meleto, per il 40. anniversario.
    CAVRIGLIA 04.07.1944
  • (1978)
    Nel 1978 è stato dedicato un parco al partigiano ucraino Nicolaj Bujanov.
    SAN PANCRAZIO CAVRIGLIA 08.07.1944
  • (1974) Scuola Primaria Statale a S. Nicola di Tornimparte
    Targa apposta nel giugno 1974 presso la Scuola Primaria Statale a S. Nicola di Tornimparte intitolata a nome di Gigante Angelo
    TORNIMPARTE, 09.06.1944
  • (1974) Castelfrancopiandiscò
    Stele in pietra e terracotta eretta nel 1974 in ricordo dei due uccisi.
    PULICCIANO CASTELFRANCO PIANDISCÒ 01.08.1944
  • (1973) Sansepolcro
    La salma di Tomši?, inizialmente inumata del Cimitero civico di Perugia, è stata traslata al Sacrario degli Jugoslavi nel cimitero di Sansepolcro (Arezzo) nell'agosto 1973.
    PERUGIA 10.06.1944
  • (1968)
    1968-1969 Mostra fotografica sulle distruzioni belliche e i fatti di Santa Cecilia, allestita da Giuseppe Iacone presso il Palazzo Sirena, in collaborazione con l'Amministrazione Comunale.
    SANTA CECILIA, FRANCAVILLLA AL MARE, 30.12.1943
  • (1965) Tavarnelle Val di Pesa, Passignano, abbazia di S. Michele, cimitero
    Al cimitero della Abbazia di Passignano vi sono una lapide commemorativa e un sepolcro-ossario contenente le spoglie dei Gori, dei Cresti e dei Raspollini inaugurati nel 1965 in occasione del 20. anniversario della Liberazione da parte dell'amministrazione comunale di Tavarnelle.
    PRATALE TAVARNELLE VAL DI PESA 23.07.1944
  • (1964) Magliano in Toscana, Maiano Lavacchio
    Sul luogo della strage si trova anche un obelisco, realizzato dal Comune di Magliano il 22 marzo 1964, in occasione del ventennale del tragico episodio. Durante la commemorazione ufficiale che si celebra il 22 marzo di ogni anno, ai suoi piedi viene deposta una corona da parte delle autorità civili e militari. Sulla tavola marmorea posta alla base del monumento è riportata l’iscrizione “Gloria eterna ai caduti per la libertà. Magliano 22.III.1944 – 22.III.1964”.
    MAIANO LAVACCHIO MAGLIANO IN TOSCANA 22.03.1944
  • (1954) Pietralunga
    Stele ai Caduti per la Libertà, Pietralunga (1954).
    PIETRALUNGA 07-11.05.1944
  • (1954) Pietralunga
    Stele ai Caduti per la Libertà, Pietralunga (1954).
    PIETRALUNGA 10.07.1944
  • (1949) Pordenone, ex caserma Umberto I
    La caserma dove venne fucilato venne intitolata a lui nel 1949.
    CASERMA UMBERTO I PORDENONE 27.11.1944
  • (1949) Gubbio
    ? Subito dopo l’eccidio e una volta avvenuta la liberazione della città, si pose il problema di dare una «degna sepoltura» alle vittime innocenti e di «glorificarne il sacrificio con un ricordo monumentale». Discusse varie ipotesi, alla fine prevalse il desiderio di erigere un Mausoleo sul luogo dell’eccidio, che servisse anche da monito per le generazioni future. Il progetto fu affidato all’architetto perugino Pietro Fringuelli, che si ispirò alle linee architettoniche di molte chiese eugubine, fra cui, la più importante, la Cattedrale dei Santi Mariano e Giacomo, e si collega alla grande tradizione di Gubbio nota come «città di pietra». Il Mausoleo è un edificio semplice, ma si inserisce bene nel tessuto architettonico e artistico di Gubbio. Di dimensioni modeste, giusto per raccogliere le tombe delle quaranta vittime innocenti, ma di grande significato, è stato realizzato davanti al muro dell’eccidio e della fossa. Il Mausoleo è immerso nel verde, in un giardino con cipressi, fiori, prato, secondo la sistemazione ideata e progettata da Pietro Porcinai, il più grande paesaggista italiano nel Novecento. I lavori per la realizzazione del Mausoleo iniziarono nel 1947 e fu inaugurato il 22 giugno 1949, in occasione del quinto anniversario della strage. Per la realizzazione dell’opera ci fu una risposta corale della popolazione eugubina, di cittadini emigrati, delle parrocchie, delle associazioni, enti, università di mestiere, oltre che di enti, di Comuni, dello Stato nella sua articolazione. Il Mausoleo, realizzato nel luogo della spietata esecuzione, è sempre stato per gli eugubini meta per ricordare le vittime innocenti, luogo di dolore, di meditazione e riflessione per tutte le generazioni future, luogo di preghiera, di rispetto, luogo sacro di grande significato, luogo di libertà e di pace.
    GUBBIO 20-22.06.1944
  • (1947)
    Targa in ricordo collocata sul muro della fucilazione il 6 giugno 1947, CLN di Pontassieve.
    PIEVECCHIA PONTASSIEVE 08.06.1944
  • (1946)
    Nel 1946 lungo la strada che da Ramaz conduce a Lanza è stata eretta una piccola ancona che riporta l’epigrafe: “Pace ai caduti - ausilio a se stessi”. L’epitaffio fu scritto dal senatore Michele Gortani.
    MALGA LANZA PAULARO 18.07.1944
  • (1946) Scheggia, Bellavista
    Preso il vocabolo Bellavista (Scheggia), sul luogo dove furono uccisi e ritrovati i Fiorucci, una stele in pietra, resa pressoché illeggibile dalla vegetazione del sottobosco e lì posta il 27 marzo 1946 a due anni dall’eccidio, ricorda il sacrificio dei Fiorucci: «Qui massacrati il 27 marzo 1944 dalla criminale ferocia tedesca con la vile complicità fascista, la gelida angoscia della madre, l’amore della sposa desolata, la tenerezza dei figli, l’affetto dei fratelli, innalzano il cippo modesto a perpetuare il ricordo delle vittime innocenti per le quali con retta coscienza ancora freme d’orrore e di sdegno. Scheggia, 27 marzo 1946».
    SCHEGGIA E PASCELUPO 27.03.1944
  • (1946) Cavriglia, Castelnuovo dei Sabbioni
    Tempietto sacrario di Castelnuovo dei Sabbioni, posto nel luogo dell'eccidio e realizzato nel 1946.
    CAVRIGLIA 04.07.1944
  • (1945) Cascia
    A Mario Magrelli è stata intitolata una delle piazze principali di Cascia. Ciò avviene l'11 aprile 1945, contestualmente allo scoprimento della lapide ai Caduti per mano nazifascista.
    CAMPO CUCCARO CASCIA 10.05.1944
  • (1945) Marsciano, Mercatello
    Cappella presso il cimitero di Mercatello, in cui dal 28 marzo 1945 riposano le spoglie dei tre giovani, edificata per volontà dell’amministrazione comunale.
    MARSCIANO 25-28.03.1944
  • (1945)
    Targa in marmo collocata sul muro dell’eccidio, 8 giugno 1945, CLN di Pontassieve.
    PIEVECCHIA PONTASSIEVE 08.06.1944
  • (1945) Roma, viale Castrense
    Il nome di Luigi Selva è ricordato sulla targa affissa nel marzo 1945 dal Partito d’Azione-VI zona di Roma in viale Castrense in memoria dei compagni del partito caduti durante l’occupazione di Roma
    OSPEDALE SAN GIOVANNI, ROMA, 17.01.1944
  • (1944) Gubbio, monte Igino
    Sul luogo dell’uccisione di Umberto Paruccini dall’autunno 1944 campeggia una stele in pietra, voluta e realizzata dai giovani dell’Azione Cattolica, posta sul ciglio dello stradone che conduce alla Basilica di S. Ubaldo; stele che è ben visibile ai tanti
    MONTE INGINO GUBBIO 05.07.1944
  • (anno imprecisato) Ciclopedonale aParco dei Colli
    Bacheca sita sulla ciclopedonale in prossimità del luogo dello scontro a fuoco (Parco dei Colli)
    PETOSINO SORISOLE 25-27.09.1944
  • (anno imprecisato) Stazzema
    Via Crucis a Sant’Anna.
    SANT’ANNA DI STAZZEMA 12.08.1944
  • (anno imprecisato)
    Intitolazione di via ai fratelli Mariotti
    FONTANELLA GRAZIOLI, CASALROMANO, 29.04.1945
  • (anno imprecisato) Leonessa
    Intitolazione della Scuola media di Leonessa a don Concezio Chiaretti, cui nel dopoguerra è stata concessa alla memoria la promozione a capitano cappellano.
    LEONESSA 31.03-07.04.1944
  • (anno imprecisato) Città di Castello, Badia Petroia
    Toponomastica dedicata nella zona dove è avvenuta la strage.
    BADIA PETROIA CITTÀ DI CASTELLO 08.07.1944
  • (anno imprecisato) Spoleto
    toponomastica dedicata.
    CASTELLUCCIO NORCIA 25.04.1944
  • (anno imprecisato) Cascia, Colle Giacone
    Stele in frazione Colle Giacone sul luogo dell'uccisione di Geremia Di Curzio, Enrico Massari e Sabatino Pignoloni (eretta, in data ignota, per volontà dalle famiglie).
    CASCIA 31.03-02.04.1944
  • (anno imprecisato) Cascia, Fosso della Madonnella
    In località Fosso della Madonnella (frazione Poggio Primocaso) sorge un'edicola votiva con all'interno una lapide, voluta dai sei scampati alla fucilazione insieme al loro parroco il 31 marzo 1944 (non si è a conoscenza della data di inaugurazione, ma v
    CASCIA 31.03-02.04.1944
  • (anno imprecisato) Città di Castello
    Stele sul luogo della fucilazione, greto del torrente Scatorbia
    CITTÀ DI CASTELLO 09.05.1944
  • (anno imprecisato) Umbertide, cimitero civico
    Anche la sua sepoltura al cimitero civico di Umbertide fa esplicito riferimento alle circostanze dell’uccisione.
    CIVITELLA RANIERI UMBERTIDE 08.05.1944
  • (anno imprecisato) Cannara, Collemancio
    Stele sul luogo dell'uccisione di Crispolto Ciotti, in vocabolo Pilercio
    COLLEMANCIO CANNARA 06-07.06.1944
  • (anno imprecisato) Cannara, Collemancio
    Stele sul luogo dell'uccisione di Nazzareno Sorci, in vocabolo Cicaleto.
    COLLEMANCIO CANNARA 06-07.06.1944
  • (anno imprecisato) Marsciano
    Della memoria di Fabbri e Volpi rimane traccia nella toponomastica del Comune di Marsciano.
    MARSCIANO 16.06.1944
  • (anno imprecisato) Castiglione del Lago, Muffa.
    Stele in travertino in memoria delle vittime sul luogo della strage, posta dal Comune di Castiglione del Lago.
    MUFFA CASTIGLIONE DEL LAGO 14.06.1944
  • (anno imprecisato) Sacile
    A Mario Dal Fabbro è stato inoltre intitolato il vicolo adiacente alla struttura della caserma.
    CASERMA SLATAPER SACILE 18.09.1944
  • (anno imprecisato) Pordenone, viale Franco Martelli
    La città di Pordenone subito dopo la Liberazione ha dedicato a Martelli uno dei suoi viali principali.
    CASERMA UMBERTO I PORDENONE 27.11.1944
  • (anno imprecisato) Travesio
    Il nome di Pietro Castellana è ricordato nella stele di Travesio dedicata a sette partigiani garibaldini del luogo morti in circostanze diverse.
    MEDUNO 02.12.1944
  • (anno imprecisato) Sacile
    Al dottor Meneghini è stato intitolato una scuola, una via della città e un padiglione dell’Ospedale Civile.
    OSPEDALE CIVILE SACILE 16.04.1945
  • (anno imprecisato) Valeriano, via Roma.
    A Gianni Missana il Fronte della Gioventù ha dedicato una targa in via Roma a Valeriano.
    PINZANO AL TAGLIAMENTO 13.07.1944
  • (anno imprecisato) Fiume Veneto, Praturlone, via Dante Alighieri
    In via Dante Alighieri, nel luogo esatto dove vennero trucidati i due ragazzi, venne apposta una targa che li ricorda con la seguente dedica “Una mano caina - con barbara spietata crudeltà nel fulgore / meridiano del 9 settembre 1944 abbatteva sulla / soglia di casa le fiorenti giovinezze di Giovanni e Giliante Zambon”.
    PRATURLONE FIUME VENETO 09.09.1944
  • (anno imprecisato) Fiume Veneto, Praturlone
    Ai fratelli Zambon è inoltre intitolata una via nella zona artigianale di Praturlone.
    PRATURLONE FIUME VENETO 09.09.1944
  • (anno imprecisato) Sacile
    Al partigiano è stata intitolata una via della città.
    SACILE 12.09.1944
  • (anno imprecisato) Sacile
    Sulla torre dove avvenne l’impiccagione di Salvadorini è oggi presente una targa commemorativa recante la scritta “Salvadorini Giacomo / “Brodo” / martire / della barbarie teutonica / 22 agosto 1944”.
    SACILE 22.08.1944
  • (anno imprecisato) Sacile
    La piazzetta a ridosso di via Cavour è stata intitolata “Largo Giacomo Salvadorini”.
    SACILE 22.08.1944
  • (anno imprecisato) Spilimbergo, cimitero
    Alcune lastre marmoree collocate nel cimitero di Spilimbergo ricordano le vittime del Comune; i nomi sono divisi due categorie: i partigiani ed i militari caduti in combattimento da una parte, le vittime civili dall’altra. Nell’elenco sono riportate anche le vittime di Barbeano.
    BARBEANO SPILIMBERGO 27.10.1944
  • (anno imprecisato) Verzegnis, Intissans
    Sul pavimento dello spaccio dove avvenne il fatto un intarsio circolare di marmo bianco ricorda l’uccisione di Lunazzi.
    INTISSANS VERZEGNIS 19.07.1944
  • (anno imprecisato) Spilimbergo, cimitero
    Nel cimitero di Spilimbergo sono collocate delle lastre marmoree che ricordano le vittime del Comune; i nomi sono divisi due categorie: in partigiani ed militati caduti in combattimento da una parte e le vittime civili dall’altra. Nell’elenco sono riportate anche le vittime del 1 maggio 1945.
    SPILIMBERGO 01.05.1945
  • (anno imprecisato) Resia, Oseacco.
    Cimitero.
    STAVOLO CALISCE RESIA 17.04.1944
  • (anno imprecisato) Perugia, cimitero civico
    Non esiste nulla di specifico dedicato a Lucio Passini, sebbene la sua tomba al cimitero civico di Perugia riporti incise alcune frasi che ne ricordano le circostanze della morte.
    PERUGIA 05.02.1944
  • (anno imprecisato) Tuoro sul Trasimeno, Piazzano
    Sul luogo del ritrovamento del cadavere, all'interno di un fossato, esiste ancora una croce in pietra posta dalla famiglia Catani, padroni del podere lavorato dalla famiglia della vittima.
    PIAZZANO TUORO SUL TRASIMENO 03.07.1944
  • (anno imprecisato) Norcia
    Toponomastica dedicata nei Comuni di Norcia e Preci.
    PAGANELLI NORCIA 14.06.1944
  • (anno imprecisato) Preci
    Toponomastica dedicata nei Comuni di Norcia e Preci.
    PAGANELLI NORCIA 14.06.1944
  • (anno imprecisato) Norcia, Serravalle
    Tomba di Jure Lavri?, cimitero di Serravalle di Norcia.
    NORCIA 31.03-02.04.1944
  • (anno imprecisato) Bastia Umbra, Ospedalicchio
    Via a lui intitolata, nelle immediate vicinanze del luogo dell'uccisione. Il Comune di Bastia Umbra, nel corso degli anni, ha dedicato una strada a ciascun cittadino morto nel corso della Seconda guerra mondiale (militari al fronte o in prigionia, civili morti per cause di guerra, ecc.)
    OSPEDALICCHIO BASTIA UMBRA 13.06.1944
  • (anno imprecisato) Pietralunga
    Toponomastica dedicata (in particolare piazza 7 maggio, piazza centrale di Pietralunga).
    PIETRALUNGA 07-11.05.1944
  • (anno imprecisato) Nocera Umbra
    Due croci, una in pietra una in ferro, poste sul luogo dell'uccisione di Gervasio Cucchiarini, Guido Gallina, Vittorio Paolucci ed Eliso Conti, lungo il tracciato della vecchia strada (sottostante all'attuale) che univa Annifo a Collecroce (ignota la data di inaugurazione ma presumibilmente a ridosso dei fatti, dato che le scritte sono ormai pressoché illeggibili; le stesse croci sono difficilmente ritrovabili se non si hanno indicazioni).
    NOCERA UMBRA 17-23.04.1944
  • (anno imprecisato) Nocera Umbra, Sorifa
    Edicola in muratura con lapide sul luogo della cattura di Bartolomeo Armillei e Paolo Ferrari (e uccisione del primo) il 22 aprile 1944, frazione Sorifa (ignota la data di inaugurazione, restaurata il 21 aprile 2012 per iniziativa dell'Amministrazione comunale e della sezione ANPI “17 aprile” di Nocera Umbra).
    NOCERA UMBRA 17-23.04.1944
  • (anno imprecisato) Nocera Umbra
    Tutti i luoghi in cui sono stati ritrovati cadaveri sono stati pressoché immediatamente segnati da piccole croci in ferro, con al massimo una targhetta con indicazione del nome, generalmente per iniziativa dei familiari di ciascuna vittima. Quasi nessuna di queste risulta essere più visibile, come confermato dalla gente del posto che ricorda perfettamente il posizionamento di ciascuna.
    NOCERA UMBRA 17-23.04.1944
  • (anno imprecisato) Spoleto, Monteleone
    Stele che nell'abitato di Monteleone ricorda tutte le sue sei vittime del nazifascismo. Non si è a conoscenza di eventuali segni in frazione Butino sul luogo dell'uccisione di Poli e Peroni il 31 marzo 1944.
    MONTELEONE DI SPOLETO 31.03-05.04.1944
  • (anno imprecisato) Torre di Palidoro
    Una stele commemorativa è stata eretta nella località dell’eccidio a Torre di Palidoro
    TORRE DI PALIDORO, 23 SETTEMBRE 1943
  • (anno imprecisato) via del Peperino, Roma
    Una pietra d’inciampo è stata posta in ricordo di Fausto Iannotti in via del Peperino
    PIETRALATA, 23 OTTOBRE 1943
  • (anno imprecisato)
    Molto diffusa, non solo nelle aree investite dal rastrellamento, è la toponomastica dedicata a queste vittime.
    POLIGONO DI TIRO PERUGIA 06-08.03.1944
  • (anno imprecisato) Deruta, cimitero
    Cappella agli Eroi della Libertà, cimitero di Deruta (inaugurata l'8 aprile 1945).
    POLIGONO DI TIRO PERUGIA 06-08.03.1944
  • (anno imprecisato)
    Molto diffusa, non solo nelle aree investite dal rastrellamento, è la toponomastica a lui dedicata, oltre a scuole ed edifici pubblici.
    POLIGONO DI TIRO PERUGIA 06-17.03.1944
  • (anno imprecisato) Valfabbrica, Ponte della Bionda
    Sul luogo dell'uccisione esiste una piccola targa in sua memoria e gli è stata intitolata la via dove si trova.
    PONTE DELLA BIONDA VALFABBRICA 19.06.1944
  • (anno imprecisato) Perugia, Via Martiri 28 Marzo
    Perugia ha reso onore al loro sacrificio, con l'intitolazione “Via Martiri 28 marzo” della strada che conduce al luogo della fucilazione.
    PONTE DELLA PIETRA PERUGIA 27-28.03.1944
  • (anno imprecisato) Sigillo, cimitero civico
    Mausoleo ai Martiri della Liberazione, cimitero civico di Sigillo (ignota la data di inaugurazione; all'interno non sono sepolti anche gli altri sigillani vittime del nazifascismo e di questi otto mancano l'ignoto e Filice).
    PONTE DELLA PIETRA PERUGIA 27-28.03.1944
  • (anno imprecisato) Perugia
    Cappella con lapide all'interno sul luogo della fucilazione (in zona allora di campagna fra le frazioni San Sisto e Ponte della Pietra, oggi nei pressi del Policlinico di Perugia). Non si conosce la data di costruzione, la lapide riporta tuttavia in calce «Il sig. Carlotti Enrico a perenne ricordo pose» (non si hanno notizie su di lui).
    PONTE DELLA PIETRA PERUGIA 27-28.03.1944
  • (anno imprecisato) Sellano, Postignano.
    Sul luogo della fucilazione esiste una stele, con indicati i nomi delle cinque vittime, eretta il 25 aprile 1992 per volontà dei Comuni di Sellano e Spoleto.
    POSTIGNANO SELLANO 04.04.1944
  • (anno imprecisato) Gubbio, San Benedetto Vecchio
    Stele sul luogo della fucilazione (difficile da ritrovare e in pessimo stato di conservazione).
    SAN BENEDETTO VECCHIO GUBBIO 11-12.05.1944
  • (anno imprecisato) Città di Castello
    Toponomastica dedicata a ciascuna delle vittime nella zona circostante a dove è avvenuto l'eccidio.
    SAN PATERNIANO CITTÀ DI CASTELLO 12.07.1944
  • (anno imprecisato) Valtopina, Santa Cristina
    Esiste una croce sul luogo dell'uccisione di Coccia, al margine della strada che conduce a Santa Cristina di Valtopina.
    SANTA CRISTINA VALTOPINA 24.04.1944
  • (anno imprecisato) Perugia, scuola elementare "Primo Ciabatti"
    All'interno della Scuola elementare “Primo Ciabatti” di Perugia (oggi parte dell'Istituto comprensivo “Perugia 2”) c'è un mezzobusto che lo raffigura, con annessa lapide commemorativa (qui tra l'altro, come non sempre accade, è riportata la data di nascita corretta).
    SECCHIANO CAGLI 07.05.1944
  • (anno imprecisato)
    Le cinque rispettive tombe (di ?ernic nel cimitero di Serra Partucci, di Centovalli nel cimitero perugino di Pieve Pagliaccia, degli altri tre nel cimitero civico di Umbertide) riportano sulla lapide un riferimento specifico alle circostanze della morte.
    SERRA PARTUCCI DI UMBERTIDE 24.06.1944
  • (anno imprecisato) Castiglione del Lago, Settestrade, località Bertoni
    Stele sul luogo della fucilazione (località Bertoni della frazione Settestrade), restaurato dal Comune di Castiglione del Lago, che vi ha aggiunto una targa, il 21 giugno 1996.
    SETTESTRADE CASTIGLIONE DEL LAGO 21.06.1944
  • (anno imprecisato)
    A Napoli, nel quartiere Ponticelli, una via è intestata a Giovanni Carfora.
    FASSIA GUBBIO 28-30.06.1944
  • (anno imprecisato) Gubbio, Fassia
    Sul luogo dell’esecuzione e del ritrovamento dei corpi fu posta una stele: «Qui / il 30 giugno 1944 / i tedeschi fucilarono / i partigiani / Tolmino Anemone / di a. 22 da Gubbio / Giovanni Carfora / di a. 22 da Napoli / condannati a morte / perché valorosi / combattenti / nella lotta / di liberazione / nazionale».
    FASSIA GUBBIO 28-30.06.1944
  • (anno imprecisato) Sigillo, Fosso
    In ricordo di Pavilio Generotti una stele è stata posta nel luogo del ritrovamento del cadavere ai margini del fiume Chiascio, vicino ad un albero. V’è scritto: «il 27 3 1944 / vittima innoc / ente dei sgherri / fascio nazisti che / seminavano ovunque / terrore e morte / qui cadeva nel / sorriso dei suoi 22 anni / Generotti Pavilio / umile e buono / lasciando nel più / straziante dolore / i suoi cari genitori / sorella e cognato / una prece».
    FOSSO SIGILLO 27.03.1944
  • (anno imprecisato)
    Sul luogo dove fu ucciso Benedetto Bugliosi (in località Serra, lungo la provinciale che dal cimitero di Scheggia corre verso Belvedere e Rancana) fu posta una modesta croce in pietra, ora mal ridotta, che si limita a chiedere una preghiera per il defunto: «qui fu ucciso Bugliosi Benedetto di anni 20. Una prece».
    SCHEGGIA E PASCELUPO 27.03.1944
  • (anno imprecisato) Ravi di Gavorrano.
    A Ravi di Gavorrano a Dante Campori è stata dedicata una piazza.
    BADIOLA CASTIGLIONE DELLA PESCAIA 12-17.06.1944
  • (anno imprecisato) Scarlino
    A Erminio Lelli è stata dedicata una via a Scarlino Scalo.
    CASETTA CITERNI SCARLINO 10.06.1944
  • (anno imprecisato) Parco delle rimembranze di Cambiago
    Una stele nel Parco delle rimembranze di Cambiago
    CAMBIAGO, 25.10.1944
  • (anno imprecisato) Sorano, San Quirico, via delle Povere
    Sul luogo dell’uccisione di Lombardi, in via delle Povere a S. Quirico di Sorano, fu posta una croce per volere del parroco Don Ugo Sanità.
    SAN QUIRICO SORANO 12.06.1944
  • (anno imprecisato) Carmignano, Artimino
    Un tabernacolo venne eretto, per volere della contessa Carolina Maraini, nel luogo della strage, il testo dice: “il 6 agosto 1944 vittime inermi delle stragi germaniche qui caddero trucidati dalle truppe in ritirata: OLINTO FONTANI VINCENZO DEL CONTE SAMUELE NEPI NELLA NEPI ZELINDA NESTI del popolo di Artimino * sia pace alle loro anime * per onorare la loro memoria la contessa Carolina Maraini il popolo di Artimino Q.M.P.”
    ARTIMINO CARMIGNANO 06.08.1944
  • (anno imprecisato) Scandicci, Badia a Settimo, cimitero
    Nel cimitero di Badia a Settimo è presente un sacrario dedicato ai Martiri della guerra di Liberazione nel quale sono riportati tra gli altri i nomi di Ofelia Mancini e Vittorio Masiani.
    BADIA A SETTIMO SCANDICCI 18.07.1944
  • (anno imprecisato) Scandicci, Badia a Settimo, piazza Vittorio Veneto.
    L'amministrazione comunale di Scandicci ha recentemente intitolato alle due vittime il Centro Civico di Badia a Settimo in piazza Vittorio Veneto.
    BADIA A SETTIMO SCANDICCI 18.07.1944
  • (anno imprecisato) Scandicci, San Vincenzo a Torri
    Il comune di Scandicci nella frazione di San Vincenzo a Torri ha intitolato una piazza ai fratelli Vezzosi.
    CASONE SCANDICCI 17.07.1944
  • (anno imprecisato) viale Monza 150, Milano
    Targa in viale Monza 150, in memoria di Rottiglio (indicato come Rotilio) e Validio Mantovani.
    IDROSCALO, MILANO, 30.07.1944
  • (anno imprecisato) Campo dei caduti, Angera
    Memoria ad Angera, al Campo dei caduti
    VIALE SAN MICHELE MILANO, 21-23.08.1944
  • (anno imprecisato) Angera Municipio.
    Memoria al municipio di Angera
    VIALE SAN MICHELE MILANO, 21-23.08.1944
  • (anno imprecisato) Prato, piazza "XXIX Martiri di Figline"
    L'amministrazione comunale di Prato ha intitolato una piazza della città ai “XXIX Martiri di Figline”.
    FIGLINE PRATO 06.09.1944
  • (anno imprecisato) Firenze, Campo di Marte, viale Pier Luigi Nervi già Viale Maratona
    Sul luogo dell'eccidio (Firenze, Campo di Marte, viale Pier Luigi Nervi già Viale Maratona) fu realizzato nell'immediato dopoguerra un sacrario in ricordo delle vittime.
    CAMPO DI MARTE FIRENZE 22.03.1944
  • (anno imprecisato) Montemurlo, circolo ARCI.
    Al nome di Tamare Giuseppe è intitolato il circolo ARCI di Montemurlo.
    LE CAVALLAIE MONTEMURLO 26.09.1944
  • (anno imprecisato) Figline e Incisa Valdarno, Sant'Andrea
    Area monumentale di Sant'Andrea - Sant'Andrea in Campiglia, Figline ed Incisa Valdarno.
    PIAN D’ALBERO FIGLINE E INCISA VALDARNO 20-21.06.1944
  • (anno imprecisato) Bagno a Ripoli
    Sepolcro dei caduti di Pian d'Albero - Ponte a Ema, Bagno a Ripoli (Firenze).
    PIAN D’ALBERO FIGLINE E INCISA VALDARNO 20-21.06.1944
  • (anno imprecisato) Firenze, Pian d'Albero - Gavinana
    Sepolcro dei caduti di Pian d'Albero - Gavinana, Firenze.
    PIAN D’ALBERO FIGLINE E INCISA VALDARNO 20-21.06.1944
  • (anno imprecisato) Empoli, Piazza XXIV Luglio
    Il Comune di Empoli ha intitolato una piazza cittadina “XXIV Luglio” in ricordo delle vittime della strage.
    PIAZZA FERRUCCI EMPOLI 24.07.1944
  • (anno imprecisato) Tavarnelle Val di Pesa, Pratale
    Croce in ferro battuto sul luogo della strage riportante le iniziali dei nomi delle vittime posta subito dopo la guerra dai familiari.
    PRATALE TAVARNELLE VAL DI PESA 23.07.1944
  • (anno imprecisato) Fucecchio, piazza Fucini
    Il comune di Fucecchio ha dedicato ai coniugi Geremia e Giulia Ficini una piazza del paese
    VIA DONATESCHI FUCECCHIO 18.08.1944
  • (anno imprecisato) Sant’Angelo del Pesco
    Sant’Angelo del Pesco: epigrafe su lapide cimiteriale, che recita: “Dott. Carmine Di Lallo / Gen.le medico n. riserva / All’alba del Natale 1943 / il tedesco invasore / con freddo cinismo / troncò la sua esistenza / spesa al servizio della Patria / e della più nobile missione umana / 19.12.1876 – 25.12.1943
    TURCHI, PIZZOFERRATO, 25.12.1943
  • (anno imprecisato) Campi Bisenzio, San Piero a Ponti
    Via dove avvenne la fucilazione rinominata “via XIII Martiri”.
    SAN PIERO A PONTI CAMPI BISENZIO 13.08.1944
  • (anno imprecisato) Casteldelci, Gattara
    Regione Marche, provincia di Pesaro e comune di Casteldelci assieme all'associazione Borgo della pace ha collocato sul luogo della strage un totem esplicativo dei fatti della strage.
    GATTARA, CASTELDELCI, 25.07.1944
  • (anno imprecisato) Gualdo Tadino, Cerqueto
    A Cerqueto, sul luogo dove fu giustiziato Giovanni Troiani, è stata posta una stele: «Qui / cadeva / il 22 – 6 - 1944 / vittima della / barbarie tedesca / il patriota / Troiani Giovanni / martire / della / patria / e / della libertà».
    CERQUETO GUALDO TADINO 22.06.1944
  • (anno imprecisato) San Marino
    Vittorio Micheli è commemorato da un piccolo monumento a Carpi e da una stele a San Marino.
    CAVEZZO, 03.03.1945
  • (anno imprecisato) Gargallo
    Curzio Arletti, Irmo Fontana e Leonello Vellani sono commemorati nell’epigrafe di Gargallo.
    CORREGGIO, 03.03.1945
  • (anno imprecisato) Gualdo Tadino, Cerqueto
    A Cerqueto, sul luogo dove le vittime furono giustiziate, è stata posta una stele: «Qui / cadevano / il 31.5.1944 / vittime della / barbarie / fascista / i patrioti / Sandro Luani / Vladimiro Rosarivo / martiri della / patria e / della libertà».
    CERQUETO GUALDO TADINO 30.05.1944
  • (anno imprecisato) Gualdo Tadino, Cerqueto
    A Cerqueto, sul luogo dove le vittime furono giustiziate, è stata posta una stele: « qui / cadevano / il 24.4.1944 / sotto il piombo / nemico / i patrioti / Anderlini Luigi / Bellucci Federico / Filoni Gusmano / Mosca Oreste / martiri / della libertà / e della patria ». Fu un testo pressoché identico per le varie stele poste sui luoghi dove furono uccisi patrioti e civili. Ma in questa stele manca, senza saperne il motivo, il nome di Gino Caporali.
    CERQUETO GUALDO TADINO 22-24.04.1944
  • (anno imprecisato) Gualdo Tadino
    La via dietro l’ex Ospedale Calai è stata intitolata a Otello Sordi.
    GUALDO TADINO 26.03.1944
  • (anno imprecisato) Gualdo Tadino
    Sul luogo dove Otello Sordi fu giustiziato, dietro l’ex Ospedale Calai, lungo la via che ora porta il suo nome, è stata posta una stele: «Qui / cadeva / il 26.3.1944 / sotto il piombo / nazifascista / il patriota / Otello Sordi / martire / della patria / e della libertà».
    GUALDO TADINO 26.03.1944
  • (anno imprecisato)
    Mostra permanente realizzata dall’ISGREC in tre sezioni: 1) Resistenza e Liberazione a Massa Marittima; 2) Strage della Niccioleta; 3) Norma Parenti, presso la Sala consiliare “Norma Parenti” del Comune. Via Parenti 69, Massa Marittima.
    POGGIO TOSOLI, MASSA MARITTIMA, 21.11.1943
  • (anno imprecisato)
    Mostra permanente dell’Istituto storico grossetano della Resistenza e dell’Età contemporanea (Isgrec): “Stragi nazifasciste nella provincia di Grosseto”, visitabile presso la sede dell’Isgrec in Via de’Barberi 61, Grosseto.
    POGGIO TOSOLI, MASSA MARITTIMA, 21.11.1943
  • (anno imprecisato) Scuola elementare di Ravarino
    I cinque fucilati del 16 agosto 1944 sono ricordati nella lapide posta sulla facciata del Comune e in un’altra epigrafe collocata sul muro della Scuola Elementare.
    RAVARINO, 16.08.1944
  • (anno imprecisato) Bastiglia
    Giuseppe Brandoli e Silvio Siena sono ricordati da una piccola stele, che è stata eretta nel luogo della loro uccisione, sulla via del Canaletto.
    BASTIGLIA, 17.09.1944
  • (anno imprecisato) Municipio di Pavullo
    I nomi delle vittime sono comprese fra i commemorati dell’epigrafe posta sulla parete esterna del Municipio di Pavullo.
    VERICA E SASSOGUIDANO, PAVULLO, 21.09.1944
  • (anno imprecisato) Gualdo Tadino, Case Ribacchi
    A Case Ribacchi, nel luogo dove venne fucilato Nicola Tomassini, in sua memoria è stata posta una stele: «18.6.1944 / vittima della barbarie / teutonica / il patriota / Nicola Tomassini / martire / della / patria / e della libertà».
    CASE RIBACCHI GUALDO TADINO 18.06.1944
  • (anno imprecisato) circonvallazione di Mirandola
    Lungo il viale di circonvallazione di Mirandola si trovano quattro epigrafi dedicate a Darfo Dallai, Cesare Degani, Aristide Ricci e Giorgio Ruggeri.
    MIRANDOLA 22.02.1945
  • (anno imprecisato) Massa Marittima, Municipio
    Mostra permanente realizzata dall’ISGREC in tre sezioni: 1) Resistenza e Liberazione a Massa Marittima; 2) Strage della Niccioleta; 3) Norma Parenti, presso la Sala consiliare “Norma Parenti” del Comune. Via Parenti 69, Massa Marittima.
    CAMPANINI MONTEROTONDO MARITTIMO 28.06.1944
  • (anno imprecisato) Massa Marittima, Municipio
    Un ritratto di Norma Parenti è conservato nella Sala consiliare del Comune di Massa Marittima.
    COSTE BOTRELLI MASSA MARITTIMA 23.06.1944
  • (anno imprecisato) Massa Marittima
    Via di Massa Marittima intitolata a Norma Parenti.
    COSTE BOTRELLI MASSA MARITTIMA 23.06.1944
  • (anno imprecisato) Massa Marittima, Municipio
    Mostra permanente realizzata dall’ISGREC in tre sezioni: 1) Resistenza e Liberazione a Massa Marittima; 2) Strage della Niccioleta; 3) Norma Parenti, presso la Sala consiliare “Norma Parenti” del Comune. Via Parenti 69, Massa Marittima.
    COSTE BOTRELLI MASSA MARITTIMA 23.06.1944
  • (anno imprecisato)
    Il nome di Norma Parenti figura nella toponomastica di Massa Marittima, Grosseto e altri comuni del grossetano. A lei sono intitolate la sala consiliare del Comune, l’Associazione Partigiani d’Italia della provincia di Grosseto e una scuola.
    COSTE BOTRELLI MASSA MARITTIMA 23.06.1944
  • (anno imprecisato) Magliano in Toscana, Maiano Lavacchio
    All’indomani della Liberazione il CLN di Istia avviò la raccolta fondi per la costruzione di una cappella monumentale, destinata alla sepoltura definitiva dei martiri. Furono raccolte complessivamente 140mila lire, insufficienti per portare a compimento l’opera. I fondi furono impiegati per la sistemazione definitiva delle salme nei loro luoghi di origine. Oggi a Maiano Lavacchio, sul luogo dell’esecuzione, si trova una cappella votiva fatta costruire dai coniugi Matteini, genitori di Corrado ed Emanuele, su terreno donato dalla famiglia Andrei. Al suo interno si trovano le lapidi coi nomi e le foto delle undici vittime. Qui, il 22 marzo di ogni anno, si tiene la messa solenne che precede il rito civile della commemorazione ufficiale.
    MAIANO LAVACCHIO MAGLIANO IN TOSCANA 22.03.1944
  • (anno imprecisato) Magliano in Toscana, Municipio
    Nella stanza del sindaco del Municipio di Grosseto è conservata la lavagna dove i fratelli Matteini scrissero l’ultimo saluto alla madre, prima di essere uccisi.
    MAIANO LAVACCHIO MAGLIANO IN TOSCANA 22.03.1944
  • (anno imprecisato) Sestola
    Irma Marchiani è commemorata da un’epigrafe personale nei pressi del Monumento ai Caduti di Sestola.
    PAVULLO NEL FRIGNANO, 26.11.1944
  • (anno imprecisato) Bucine, San Pancrazio
    Sacrario della Chiesa di San Pancrazio.
    BUCINE 23.06.1944
  • (anno imprecisato) Bucine, San Pancrazio, piazza 29 giugno 1944
    Sacrario della Chiesa di San Pancrazio – Piazza 29 giugno 1944 (nel monumento il nome di Salvelli Riselli Ersilia risulta indicato come Esilia).
    CAMPO DEI MASI BUCINE 09.07.1944
  • (anno imprecisato) Castel Focognano, Carda
    Croce sul luogo dell’esecuzione riportante i nomi delle vittime escluso Cannelli.
    CARDA CASTEL FOCOGNANO 12.07.1944
  • (anno imprecisato) Anghiari
    Sulla tomba di Dina si legge l’epigrafe “Chi mi ricorda mi doni un fiore/fui uccisa dai tedeschi/in cambio dell’onore”.
    CASINO D’ANDREA DI PONTE ALLA PIERA ANGHIARI 10.08.1944
  • (anno imprecisato) Arezzo, cimitero.
    Tomba con cippo e lapide nel cimitero di Arezzo.
    CASTIGLION FIBOCCHI 16.07.1944
  • (anno imprecisato) Cavriglia, Massa dei Sabbioni
    Cappella ai caduti di Massa dei Sabbioni.
    CAVRIGLIA 04.07.1944
  • (anno imprecisato) Cavriglia, Massa dei Sabbioni
    Cappella con altare e lapide a Massa dei Sabbioni
    CAVRIGLIA 04.07.1944
  • (anno imprecisato) Cavriglia, San Martino in Pianfranzese
    Edicola ai caduti di San Martino in Pianfranzese.
    CAVRIGLIA 04.07.1944
  • (anno imprecisato) Cavriglia, Meleto
    Edicola alle vittime dell’eccidio a Meleto.
    CAVRIGLIA 04.07.1944
  • (anno imprecisato) Cavriglia, Meleto
    Lastra con poesia “4 luglio 1944. I fatti di Meleto”, di Antonio Morandi
    CAVRIGLIA 04.07.1944
  • (anno imprecisato) Cavriglia, Castelnuovo dei Sabbioni
    Sacrario ai Martiri di Castelnuovo dei Sabbioni.
    CAVRIGLIA 04.07.1944
  • (anno imprecisato) Cavriglia, Meleto
    Tomba comune dei caduti di Meleto.
    CAVRIGLIA 04.07.1944
  • (anno imprecisato) Cortona
    Via del Comune di Cortona intitolata al russo Vassili Belof.
    CORTONA 06-08.06.1944
  • (anno imprecisato) Civitella in Val di Chiana
    Piazza centrale di Civitella intitolata a Don Alcide Lazzeri.
    CIVITELLA IN VAL DI CHIANA 29.06.1944
  • (anno imprecisato) Civitella in Val di Chiana
    Via principale del centro abitato di Civitella intitolata ai caduti della strage
    CIVITELLA IN VAL DI CHIANA 29.06.1944
  • (anno imprecisato) Civitella in Val di Chiana
    Lastra commemorativa a muro a Civitella.
    CIVITELLA IN VAL DI CHIANA 29.06.1944
  • (anno imprecisato) Civitella in Val di Chiana, piazza Don Alcide Gasepri
    “Porta della Pace” di Civitella in Val di Chiana in Piazza Don Alcide Lazzeri.
    CIVITELLA IN VAL DI CHIANA 29.06.1944
  • (anno imprecisato) Cortona, Falzano.
    Altare.
    FALZANO CORTONA 26-27.06.1944
  • (anno imprecisato) Municipio di Pavullo nel Frignano
    I giovani di Renno sono ricordati in un’epigrafe collettiva affissa al municipio di Pavullo.
    FORTE URBANO DI CASTELFRANCO EMILIA, 30.03.1944
  • (anno imprecisato) San Marino di Carpi
    Bruno Manicardi è commemorato insieme ai caduti di San Marino di Carpi.
    CARPI, 30-31.10.1944
  • (anno imprecisato) Roma, piazza Otello Boccherini
    Piazza di Roma intitolata a Otello Boccherini.
    MONTE POMPONI MONTEMIGNAIO 02.09.1944
  • (anno imprecisato) Cimitero di Cortile, Carpi
    I caduti della battaglia e del rastrellamento di Cortile di Carpi sono ricordati da un’epigrafe all’interno del cimitero della frazione.
    CORTILE, CARPI, 1-2.12.1944
  • (anno imprecisato) Monte San Savino, Chiesa di San Pancrazio
    Sacrario della Chiesa di San Pancrazio .
    PIAZZA DEL LEGNAME MONTE SAN SAVINO 23-30.06.1944
  • (anno imprecisato) scuola media Grancona
    All'interno della scuola media di Grancona (Istituto comprensivo di Sossano), i sette martiri sono ricordati da bassorilievi in pietra di Vicenza ed alcuni anni fa gli studenti, seguiti dai docenti e con la consulenza di Giuseppe Sartori, scampato al massacro e fratello di una delle vittime, hanno realizzato un video sull’accaduto.
    ACQUE GRANCONA 8-6-1944
  • (anno imprecisato)
    Elio Piccardi, un poeta popolare di Castelfranco di Sopra, dedicò nell’immediato dopoguerra alla strage di Pulicciano una ballata popolare pubblicata nel libro “Il repertorio dei cantastorie” del 2008 di Dante Priore.
    PULICCIANO CASTELFRANCO PIANDISCÒ 01.08.1944
  • (anno imprecisato) Bucine, San Pancrazio, Chiesa, piazza 29 giugno 1944
    Peruzzi Giovan Battista è ricordato nel Sacrario della Chiesa di San Pancrazio in piazza 29 giugno 1944.
    SAN PANCRAZIO BUCINE 06.07.1944
  • (anno imprecisato) Bucine, San Pancrazio, piazza 29 giugno 1944 e via Zara
    Giardino delle Rose di San Pancrazio, San Pancrazio di Bucine, Piazza 29 giugno 1944, via Zara
    SAN PANCRAZIO BUCINE 29.06.1944
  • (anno imprecisato) Bucine, San Pancrazio, piazza 29 giugno 1944
    Sacrario dell’Eccidio di San Pancrazio, San Pancrazio di Bucine, Piazza 29 giugno 1944.
    SAN PANCRAZIO BUCINE 29.06.1944
  • (anno imprecisato) Bucine, San Pancrazio, Chiesa, piazza 29 giugno 1944
    Sacrario della Chiesa di San Pancrazio, Piazza 29 giugno 1944.
    SAN PANCRAZIO BUCINE 29.06.1944
  • (anno imprecisato) Arezzo
    Via intitolata ai caduti di San Polo nel Comune di Arezzo.
    SAN POLO AREZZO 14.07.1944
  • (anno imprecisato) Talla, Terentola, Lucignano, Foiano della Chiana
    Molte vie, piazze, cooperative e sezioni dell’ANPI sono intitolate a suo nome nei Comuni di Talla, Terentola, Lucignano, Foiano della Chiana.
    TALLA 24-26.05.1944
  • (anno imprecisato) Montevarchi, cimitero
    Lapide di Barni Natale nel cimitero comunale di Montevarchi.
    TERRANUOVA BRACCIOLINI 18.07.1944
  • (anno imprecisato) Bucine, San Pancrazio, Chiesa, piazza 29 giugno 1944
    Sacrario della Chiesa di San Pancrazio in Piazza 29 giugno 1944 (per i nominativi residenti a Bucine).
    VALLE DI SOPRA BUCINE 29.06.1944
  • (anno imprecisato) Pratovecchio Stia, Stia, Vallucciole
    Sacrario a Vallucciole.
    VALLUCCIOLE PRATOVECCHIO STIA 13.04.1944
  • (anno imprecisato) Pescia, Collodi
    Stele eretta nella piazza della Chiesa di Collodi.
    CIMITERO COLLODI PESCIA 07.09.1944
  • (anno imprecisato) Pescia, Collodi, San Gennaro
    Croce commemorativa in località San Gennaro.
    COLLODI PESCIA 26.07.1944
  • (anno imprecisato) Pistoia
    Via Martiri della Fortezza a Pistoia.
    FORTEZZA SANTA BARBARA PISTOIA 29-31.03.1944
  • (anno imprecisato)
    Il “Gruppo Teatro Ragazzi” del Circolo Arci Giuseppe Garibaldi ha allestito dal 1992 una commedia sulla fucilazione intitolata “Gli olivi fioriscono ancora”.
    FORTEZZA SANTA BARBARA PISTOIA 29-31.03.1944
  • (anno imprecisato) Monsummano Terme, cimitero
    Le loro tombe nel cimitero comunale di Monsummano Terme ricordano il motivo della morte e ognuna è composta da una colonna spezzata.
    GROTTA MAONA MONTECATINI TERME 11.08.1944
  • (anno imprecisato) Massa e Cozzile, Margine Coperta
    Via intitolata ad Aladino Sabatini in località Margine Coperta, la stessa dove abitava.
    MARGINE COPERTA MASSA E COZZILE 06.09.1944
  • (anno imprecisato) località “La Serretta” di Fellicarolo
    Fernando Turchi è ricordato nella targa personale in località “La Serretta” di Fellicarolo.
    CANEVARE, FANANO, 10.09.1944
  • (anno imprecisato) Pistoia, Le Piastre
    Targa commemorativa sul luogo della morte.
    LE PIASTRE PISTOIA 21.09.1944
  • (anno imprecisato)
    Corsa podistica annuale memorial Ubaldo Fantacci a Santomato di Pistoia.
    PONTE A RIGOLI DELL’ACQUERINO SAMBUCA PISTOIESE 15.04.1944
  • (anno imprecisato) Pistoia, Sant'Agostino
    Via di Pistoia, in zona Sant'Agostino, intitolata ad Ubaldo Fantacci.
    PONTE A RIGOLI DELL’ACQUERINO SAMBUCA PISTOIESE 15.04.1944
  • (anno imprecisato) Piteglio, Ponticelli
    Tabernacolo sul luogo dell’esecuzione.
    PONTICELLI PITEGLIO 09-12.09.1944
  • (anno imprecisato) Piteglio
    Piazza di Piteglio intitolata a loro nome.
    PONTICELLI PITEGLIO 09-12.09.1944
  • (anno imprecisato) Montale, Striglianella
    Tabernacolo a Striglianella sul luogo dell’esecuzione.
    STRIGLIANELLA MONTALE 04.08.1944
  • (anno imprecisato) Pescia, Vellano
    Stele nei pressi del punto dell’eccidio.
    VELLANO PESCIA 17.08.1944
  • (anno imprecisato)
    La luce dei 4 lampioni utilizzati per l’esecuzione viene segnata in rosso fin dai primi giorni dopo la Liberazione. Nel 1954, quando l’illuminazione della piazza è stata ristrutturata, l’Amministrazione comunale ha applicato alle lampade dei 4 lampioni una strisca rossa di celluloide, e ad ogni lampione una targa con il nome del partigiano impiccato.
    BELLUNO, 17.3.1945
  • (anno imprecisato)
    Il Comune di Chianciano Terme gli ha intitolato una via.
    CHIANCIANO TERME 26.04.1944
  • (anno imprecisato) Torrita di Siena, Tabernacolo
    Tabernacolo a Montefollonico dedicato a Muller e altri partigiani.
    MONTEFOLLONICO TORRITA DI SIENA 30.06.1944
  • (anno imprecisato) Barberino Val d'Elsa
    Barberino Val d’Elsa, intitolazione di via ai caduti di Montemaggio.
    MONTEMAGGIO MONTERIGGIONI 28.03.1944
  • (anno imprecisato) Colle in Val d'Elsa
    Colle in Val d’Elsa, intitolazione di via ai caduti di Montemaggio.
    MONTEMAGGIO MONTERIGGIONI 28.03.1944
  • (anno imprecisato) Certaldo
    Certaldo, intitolazione di via ai caduti di Montemaggio.
    MONTEMAGGIO MONTERIGGIONI 28.03.1944
  • (anno imprecisato) San Gimignano
    San Gimignano, intitolazione di via ai caduti di Montemaggio.
    MONTEMAGGIO MONTERIGGIONI 28.03.1944
  • (anno imprecisato) Radicofani, cimitero
    Sepolcro di Tassi e Magi nel cimitero di Radicofani con dediche al loro sacrificio.
    PIAN DEL RE RADICOFANI 15-17.06.1944
  • (anno imprecisato) Radicofani
    Piazza di Radicofani intitolata a Tassi.
    PIAN DEL RE RADICOFANI 15-17.06.1944
  • (anno imprecisato) Radda in Chianti, Selvole
    In località Selvole è stata dedicata una piazza a Gagliardi.
    RADDA IN CHIANTI 15-16.06.1944
  • (anno imprecisato) Gavorrano, Parco delle Rocce
    Targa commemorativa per ricordare la strage posta a Gavorrano, all’ingresso del Parco delle Rocce.
    NICCIOLETA MASSA MARITTIMA 13.06.1944
  • (anno imprecisato) Massa Marittima, Niccioleta, viale dei minatori
    Tabernacolo alle vittime di Niccioleta, viale dei minatori.
    NICCIOLETA MASSA MARITTIMA 13.06.1944
  • (anno imprecisato) Castelnuovo Val di Cecina
    Sacrario Vallino dei Martiri di Niccioleta, Castelnuovo val di Cecina.
    NICCIOLETA MASSA MARITTIMA 13.06.1944
  • (anno imprecisato) Massa Marittima, Niccioleta, viale dei minatori
    Tabernacolo alle vittime di Niccioleta, viale dei minatori.
    NICCIOLETA MASSA MARITTIMA 13.06.1944
  • (anno imprecisato) Gavorrano, Parco delle Rocce
    Targa commemorativa per ricordare la strage posta a Gavorrano, all’ingresso del Parco delle Rocce.
    CASTELNUOVO DI VAL DI CECINA 13-14.06.1944
  • (anno imprecisato) Massa Marittima, Niccioleta, viale dei minatori
    Tabernacolo alle vittime di Niccioleta, viale dei minatori.
    CASTELNUOVO DI VAL DI CECINA 13-14.06.1944
  • (anno imprecisato) Castelnuovo Val di Cecina
    Sacrario Vallino dei Martiri di Niccioleta, Castelnuovo val di Cecina.
    CASTELNUOVO DI VAL DI CECINA 13-14.06.1944
  • (anno imprecisato) argine sinistro dei Fiumi Uniti, Ravenna
    Croce posta a Ravenna presso l'argine sinistro dei Fiumi Uniti.
    FIUMI UNITI, RAVENNA, 14.06.1944
  • (anno imprecisato) Pisa, via Elvezio Cerboni
    Via di Pisa intitolata ad Elvezio Cerboni.
    PISA, 21.06.1944
  • (anno imprecisato) Pisa, Oratoio
    A Gemignani è stata intitolata una via nel quartiere dell’Oratoio.
    ORATOIO PISA 21.06.1944
  • (anno imprecisato) Massarosa, via Monte di Balbano
    Cappella di Villa Minutoli, via del Monte di Balbano.
    MASSACIUCCOLI MASSAROSA 02.09.1944
  • (anno imprecisato) Capannori
    Il Comune di Capannori gli ha intitolato un istituto comprensivo.
    LUCCA 02-04.08.1944
  • (anno imprecisato) Camaiore, Rosi
    Tabernacolo sul luogo dell’esecuzione.
    ROSI CAMAIORE 04.09.1944
  • (anno imprecisato) Camaiore, Valpromaro
    Tabernacolo sul luogo dell’esecuzione.
    VALPROMARO CAMAIORE 30.06.1944
  • (anno imprecisato) Massa, Rinchiostra
    Pannello dei “sentieri della memoria” del Comune di Massa dedicato al 10 settembre 1944, loc. Rinchiostra
    MASSA 10.09.1944
  • (anno imprecisato)
    Conservazione di documentazione fotografica presso il Museo della Resistenza toscana a Firenze e in copia presso la mostra permanente collocata nella sede dell’ANPI di Carrara.
    BERGIOLA FOSCALINA CARRARA 16.09.1944
  • (anno imprecisato) Carrara, Bergiola Foscalina
    Sepolcro monumentale al cimitero del paese recante i nomi delle vittime.
    BERGIOLA FOSCALINA CARRARA 16.09.1944
  • (anno imprecisato) Tecchia
    Sacrario di Tecchia.
    MASSA 02.12.1944
  • (anno imprecisato) Marina di Massa, asilo di via Parma
    Busto marmoreo di Mimo Fazzi a Marina di Massa, asilo di via Parma.
    MASSA 02.12.1944
  • (anno imprecisato) Massa, Forno, via 13 giugno
    Pannello dei “sentieri della memoria” del Comune di Massa dedicato a Ciro Siciliano, in Via XIII giugno, Forno.
    FORNO MASSA 13.06.1944
  • (anno imprecisato) Massa, Forno, via Polla
    Pannello dei “sentieri della memoria” del Comune di Massa dedicato a Marcello Garosi, Via Polla, Forno.
    FORNO MASSA 13.06.1944
  • (anno imprecisato) Massa, Forno, cimitero
    Ossario delle vittime Cimitero di Forno, Via dei Campi, Forno.
    FORNO MASSA 13.06.1944
  • (anno imprecisato) Massa, Forno, via 13 giugno
    Croce per le vittime di Forno in Via XIII Giugno, Forno, sull’argine del fiume Frigido.
    FORNO MASSA 13.06.1944
  • (anno imprecisato) Tecchia
    Sacrario di Tecchia.
    GUADINE MASSA 07.01.1945
  • (anno imprecisato) Tecchia
    Targa di marmo presso il sacrario di Tecchia.
    GUADINE MASSA 07.01.1945
  • (anno imprecisato) Pontremoli, Chiesa
    SS. Annunziata di Pontremoli: piazza della chiesa è intitolata "Largo Martiri di Ponticello".
    PONTICELLO FILATTIERA 02-03.07.1944
  • (anno imprecisato) Pontremoli, Chiesa
    SS. Annunziata di Pontremoli: prospetto settentrionale della chiesa parrocchiale è l'ossario con le spoglie delle cinque vittime chiuso da una grande lapide in marmo.
    PONTICELLO FILATTIERA 02-03.07.1944
  • (anno imprecisato)
    Pannello dei “sentieri della memoria” del Comune di Massa dedicato a alla strage in località San Leonardo al Frigido.
    SAN LEONARDO AL FRIGIDO MASSA 16.09.1944
  • (anno imprecisato) Massa, San Leonardo al Frigido
    Stele del Frigido, in località San Leonardo opera di Mario Angelotti (partigiano Conte Giò) con epigrafe di Piero Calamandrei.
    SAN LEONARDO AL FRIGIDO MASSA 16.09.1944
  • (anno imprecisato)
    Una strada di Trevegnago (VR) è stata dedicata alla memoria di don Domenico Mercante.
    CERÈ, 27.4.1945
  • (anno imprecisato)
    A Max Casaburi sono state intitolate strade a Parma e a Salerno, sua città natale.
    MATTARELLO, 28-29.4.1945
  • (anno imprecisato) Carrara, Castelpoggio
    Piazza di Castelpoggio intitolata a Primo Ricci.
    CASTELPOGGIO CARRARA 09.09.1944
  • (anno imprecisato) Carrara, Castelpoggio, piazza Primo Ricci
    Targa di marmo con l’elenco dei morti, apposta nella piazza intitolata al Partigiano Ricci Primo, di cui all’elenco dei nomi .
    CASTELPOGGIO CARRARA 09.09.1944
  • (anno imprecisato) Fosdinovo
    Istituto comprensivo di Fosdinovo intitolato a don Florindo Bonomi.
    FIVIZZANO 14-18.09.1944
  • (anno imprecisato) Varano, municipio
    Dipinto che raffigura l’eccidio del Dordia collocato nella sala del consiglio comunale di Varano Melegari.
    DORDIA, VARANO MELEGARI, 10.01.1945
  • (anno imprecisato) Massa, Guadine
    Pannello dei “Sentieri della memoria” del Comune di Massa dedicato alla strage nell’abitato di Guadine, in loco.
    GUADINE MASSA 24.08-02.09.1944
  • (anno imprecisato) Massa, Guadine, via Alta Tambura
    Croce dedicata alla memoria della strage in Via Alta tambura, nell’abitato di Guadine.
    GUADINE MASSA 24.08-02.09.1944
  • (anno imprecisato) Fivizzano, San Terenzo Monti
    Sacrario delle vittime di San Terenzo.
    SAN TERENZO MONTI FIVIZZANO 17-19.08.1944
  • (anno imprecisato) Pietrasanta, cimitero
    Sacrario dei martiri di San Terenzo, Pietrasanta, cimitero.
    SAN TERENZO MONTI FIVIZZANO 17-19.08.1944
  • (anno imprecisato) Fivizzano, Vinca
    Cappella ai morti di Vinca.
    GRAGNOLA FIVIZZANO 24.08.1944
  • (anno imprecisato) Fivizzano, Vinca
    Cappella ai morti di Vinca.
    VINCA FIVIZZANO 24-27.08.1944
  • (anno imprecisato) La Spezia, Favaro
    Piazza intitolata ai Perini a La Spezia, località Favaro.
    ZERI 20-22.01.1945
  • (anno imprecisato) Palazzuolo sul Senio, Municipio
    Sacrario al Municipio di Palazzuolo sul Senio: “Seconda guerra mondiale 1940 – 1945 – civili deceduti a seguito di rappresaglie ed altre ragioni belliche: Alpi Giovanni, Biagi Massimo, Botti Bruno, Botti Francesco, Calmetti Antonio, Calzolari Virgilio, Cavini Maddalena, Donatini Bindo, Galeotti Vittorio, Giannotti Giuseppe, Gini Domenico, Giorgi Massima, Giovannini Maria, Livi Assunta, Livi Domizio, Livi Giovanni, Marchi Luigi, Naldoni Francesco, Naldoni Carlo, Quadalti Carlo, Quadalti Primo, Ragazzini Elena, Raspanti Arturo, Raspanti Guido, Rossi Dionisio, Tagliaferri Domenico, Visani Giovanni, Visani Scozzi Matilde.”
    CRESPINO SUL LAMONE MARRADI 17-18.07.1944
  • (anno imprecisato) Capannori, San Gennaro
    Croce commemorativa in località San Gennaro.
    SAN GENNARO CAPANNORI 26.07.1944
  • (anno imprecisato) Forlì, piazza Saffi, portico San Mecuriale
    Forlì, piazza Saffi, portico di San Mercuriale: sacrario dei caduti partigiani; compaiono Benini, Sasselli e Solfrini.
    BAGNILE CESENA 19.10.1944
  • (anno imprecisato) Forlì, piazza Saffi, portico San Mecuriale
    Forlì, piazza Saffi, portico di San Mercuriale: sacrario dei caduti partigiani; vi compare Foschi.
    BRILLE DI PIEVESISTINA CESENA 01.07.1944
  • (anno imprecisato) Forlì, piazza Saffi, portico San Mercuriale
    Forlì, piazza Saffi, portico di San Mercuriale: sacrario dei caduti partigiani; vi compare il nome di Bernabini.
    CASE MISSIROLI CESENA 11.05.1944
  • (anno imprecisato) Forlì, piazza Saffi, portico San Mercuriale
    Forlì, piazza Saffi, portico di San Mercuriale: sacrario dei caduti partigiani; vi compare Ricchi.
    CESENA 04.04.1944
  • (anno imprecisato) Forlì, piazza Saffi, portico San Mercuriale
    Forlì, piazza Saffi, portico di San Mercuriale: sacrario dei caduti partigiani; vi compare Montalti.
    CESENA 16.10.1943
  • (anno imprecisato) Forlì, piazza Saffi, portico San Mercuriale
    Forlì, piazza Saffi, portico di San Mercuriale: sacrario dei caduti partigiani; vi compare Magnani.
    CESENA 25.12.1943
  • (anno imprecisato) Forlì, piazza Saffi, portico San Mercuriale
    Forlì, piazza Saffi, portico di San Mercuriale: sacrario dei caduti partigiani; vi compaiono i due fucilati Rossi (che tuttavia compare con il nome di Giacomo) e Castellucci e i due uccisi in combattimento Valbonetti e Monti.
    CIGNO CIVITELLA DI ROMAGNA 17.07.1944
  • (anno imprecisato) Forlì, piazza Saffi, portico San Mercuriale
    Forlì, piazza Saffi, portico di San Mercuriale: sacrario dei caduti partigiani; vi compare Bandini.
    MONTE PAOLO DOVADOLA 23.07.1944
  • (anno imprecisato) Forlì, piazza Saffi, portico San Mercuriale
    Forlì, piazza Saffi, portico di San Mercuriale: sacrario dei caduti partigiani; vi compaiono Domenico e Lindo Bovisi.
    GALEATA 07.09.1944
  • (anno imprecisato) Pesaro
    Pesaro: sacrario dei partigiani; vi compaiono Rosa Tomasetti Piselli e le figlie Palma e Maria Vergari.
    RONCO DI FORLÌ 05-06.09.1944
  • (anno imprecisato) Forlì, piazza Saffi, portico San Mercuriale
    Forlì, piazza Saffi, portico di San Mercuriale: nel sacrario dei caduti partigiani compaiono Pietro Alfezzi e Edoardo Cecere.
    RONCO DI FORLÌ 05-06.09.1944
  • (anno imprecisato) Forlì, Ladino, riva del fiume Montone nei pressi del podere Capanna
    Ladino di Forlì, riva del fiume Montone nei pressi del podere Capanna: stele con la seguente iscrizione: «Qui il 23 aprile 1944 Marzocchi Aleardo giovane di vent’anni veniva fucilato dall’orda sanguinaria tedesca. Questa pietra ricordi agli immemori le barbarie della guerra».
    LADINO DI FORLÌ 23.04.1944
  • (anno imprecisato) Forlì, piazza Saffi, portico San Mercuriale
    Forlì, piazza Saffi, portico di San Mercuriale: sacrario dei caduti partigiani; vi compaiono Urbini, Fusconi e Barbanti oltre a Morigi e Bartolini uccisi a Bagnile (Forlì Cesena) nella stessa operazione.
    MARTORANO CESENA 29.04.1944
  • (anno imprecisato) Forlì, piazza Saffi, portico San Mercuriale
    Forlì, piazza Saffi, portico di San Mercuriale: sacrario dei caduti partigiani; vi compare Solideo Bazzocchi.
    PIANDISPINO-VALDINOCE MELDOLA 22.06.1944
  • (anno imprecisato) Forlì, piazza Saffi, portico San Mercuriale
    Forlì, piazza Saffi, portico di San Mercuriale: sacrario dei caduti partigiani; vi compare Mengozzi.
    RICÒ DI MELDOLA 20.02.1944
  • (anno imprecisato) Forlì, piazza Saffi, portico San Mercuriale
    Forlì, piazza Saffi, portico di San Mercuriale: sacrario dei caduti partigiani; vi compare Lorenzo Baldassarri.
    ROCCA SAN CASCIANO 23.10.1944
  • (anno imprecisato) Forlì, piazza Saffi, portico San Mercuriale
    Forlì, piazza Saffi, portico di San Mercuriale: sacrario dei caduti partigiani; vi compare Boschi.
    ROVERSANO CESENA 05.05.1944
  • (anno imprecisato) Forlì, piazza Saffi, portico San Mercuriale
    Forlì, piazza Saffi, portico di San Mercuriale: sacrario dei caduti partigiani; vi compare Asioli.
    VILLAGRAPPA FORLÌ 07.05.1944
  • (anno imprecisato) Forlì, piazza Saffi, portico San Mercuriale
    Forlì, piazza Saffi, portico di San Mercuriale: nel sacrario dei caduti partigiani compaiono Bulgarelli, Giorgioni e Giunchi.
    RONCO DI FORLÌ 25.09.1944
  • (anno imprecisato) Firenze, Soffiano, cimitero
    Terrazza dei Partigiani, Firenze, Soffiano, cimitero.
    FIRENZE 14-17.07.1944
  • (anno imprecisato) Firenze, Rifredi, cimitero
    Firenze Rifredi, cimitero, sacrario dei partigiani fiorentini.
    FIRENZE 14-17.07.1944
  • (anno imprecisato) Firenze, Rifredi, cimitero
    Firenze Rifredi, cimitero, sacrario dei partigiani fiorentini.
    CERCINA SESTO FIORENTINO 18.06.1944
  • (anno imprecisato) Firenze, Rifredi, cimitero
    Firenze Rifredi, cimitero, sacrario dei partigiani fiorentini.
    CERCINA SESTO FIORENTINO 12.06.1944
  • (anno imprecisato) Bologna, piazza Nettuno
    Bologna, piazza Nettuno: fotografia e nominativo di Calamosca compaiono nel sacrario dei caduti partigiani.
    BETTOLA DI SESTO IMOLESE IMOLA 01-02.09.1944
  • (anno imprecisato) Bologna, piazza Nettuno
    Bologna, piazza Nettuno: Savini compare con nome e fotografia nel sacrario dei caduti partigiani.
    BUBANO MORDANO 19.08.1944
  • (anno imprecisato) Bologna, piazza Nettuno
    Bologna, piazza Nettuno: Dino Grandi compare nel sacrario dei caduti partigiani.
    BUDRIO 24.11.1944
  • (anno imprecisato) Bologna, piazza Nettuno
    Bologna, piazza Nettuno: sacrario dei caduti partigiani; vi compare Caprara.
    GESSO CASALFIUMANESE 08.10.1944
  • (anno imprecisato) strada per Pianaccio
    Al bivio della strada per Pianaccio è stata collocata una croce a ricordo dei due partigiani lì impiccati.
    LIZZANO IN BELVEDERE, 27.06.1944
  • (anno imprecisato) Bologna, piazza Nettuno
    Bologna, piazza Nettuno: nel sacrario dei caduti partigiani di Bologna in piazza Nettuno compaiono fotografia e nominativo di Gamberini A. che il sito Storia e memoria di Bologna associa alla biografia di Dino Gamberini (presente sul sul sito come Gamberini A. (Dino)) La fotografia corrisponde a quella pubblicata in I segni della storia.
    IMOLA 07-08.09.1944
  • (anno imprecisato) Zola Predosa, Palazzone, vicolo Manara
    Zola Predosa, Palazzone, vicolo Manara: targa in memoria di Turra.
    LAVINO DI SOPRA ZOLA PREDOSA 08.08.1944
  • (anno imprecisato) Bologna, piazza Nettuno
    Bologna, piazza Nettuno: sacrario dei caduti partigiani; vi compaiono immagine e nome di Tullini.
    MARMORTA MOLINELLA 11.07.1944
  • (anno imprecisato) Bologna, piazza Nettuno
    Bologna, piazza Nettuno: Primo Cavallini è ricordato nel sacrario dei caduti partigiani.
    MARMORTA MOLINELLA 11-14.07.1944
  • (anno imprecisato) Bologna, piazza Nettuno
    Bologna, piazza Nettuno: sacrario dei caduti partigiani; vi compaiono Rino Balestrazzi, Cleto Casi, Dino Pancaldi, Silvano Rubbini, Gino Salmi (o Solmi).
    SAN MARTINO IN PEDRIOLO CASALFIUMANESE 01.07.1944
  • (anno imprecisato) Bologna, piazza Nettuno
    Bologna, piazza Nettuno: il nome e la fotografia di Amedeo Marchi compaiono nel sacrario dei caduti partigiani.
    SPAZZATE SASSATELLI IMOLA 14.07.1944
  • (anno imprecisato) Poggiolforato
    I partigiani Zolli e Castagnoli sono ricordati in due targhe a Poggiolforato.
    CA’ BERNA, LIZZANO IN BELVEDERE, 27.09.1944
  • (anno imprecisato) Cason dell'Alta di Ronchidoso
    Sacrario a Cason dell'Alta di Ronchidoso, dove sono ricordate le vittime
    RONCHIDOSO, GAGGIO MONTANO, 28-30.09.1944
  • (anno imprecisato) casa dove nacque Rossano Marchioni
    Sulla casa dove è nato Rossano Marchioni è stata collocata una targa a ricordo
    RONCHIDOSO, GAGGIO MONTANO, 28-30.09.1944
  • (anno imprecisato)
    Sacrario dei caduti partigiani di Bologna e provincia, piazza del Nettuno
    VIA DEL LAZZARETTO BOLOGNA 07.08.1944
  • (anno imprecisato) Bologna, piazza Nettuno
    Sacrario dei caduti partigiani di Bologna e provincia, piazza del Nettuno
    IDROSCALO, MILANO, 30.07.1944
  • (anno imprecisato) Bologna, piazza Nettuno
    Sacrario dei caduti partigiani di Bologna e provincia, piazza del Nettuno
    PIAZZA VIII AGOSTO BOLOGNA 18.08.1944
  • (anno imprecisato) Bologna, piazza Nettuno
    Sacrario dei caduti partigiani di Bologna e provincia, piazza del Nettuno
    VIA VENEZIAN BOLOGNA 23.08.1944
  • (anno imprecisato) Bologna, piazza Nettuno
    Sacrario dei caduti partigiani di Bologna e provincia, piazza del Nettuno
    POLIGONO DI TIRO BOLOGNA 30.08.1944
  • (anno imprecisato) Bologna, piazza Nettuno
    Sacrario dei caduti partigiani di Bologna e provincia, piazza del Nettuno
    VIA HOMS BOLOGNA 10.09.1944
  • (anno imprecisato) Bologna, piazza Nettuno
    Sacrario dei caduti partigiani di Bologna e provincia, piazza del Nettuno
    VIA SAN DONATO, BOLOGNA, 19.09.1944
  • (anno imprecisato) Bologna, piazza Nettuno
    Sacrario dei caduti partigiani di Bologna e provincia, piazza del Nettuno
    POLIGONO DI TIRO BOLOGNA 19.09.1944
  • (anno imprecisato) Bologna, piazza Nettuno
    Sacrario dei caduti partigiani di Bologna e provincia, piazza del Nettuno
    POLIGONO DI TIRO BOLOGNA 20.09.1944
  • (anno imprecisato) Bologna, piazza Nettuno
    Sacrario dei caduti partigiani di Bologna e provincia, piazza del Nettuno
    CASERMA BORGOLOCCHI BOLOGNA 23.09.1944
  • (anno imprecisato) Bologna, piazza Nettuno
    Sacrario dei caduti partigiani di Bologna e provincia, piazza del Nettuno
    VIA DELLA BATTAGLIA BOLOGNA 24.09.1944
  • (anno imprecisato) Bologna, via Marzabotto 10/2
    Memoriali ai partigiani che combatterono i nazifascisti a Bologna via Marzabotto, 10/2 e 10
    VIA DELLA BATTAGLIA BOLOGNA 24.09.1944
  • (anno imprecisato) Bologna, piazza Nettuno
    Sacrario dei caduti partigiani di Bologna e provincia, piazza del Nettuno
    UNIVERSITÀ BOLOGNA 20.10.1944
  • (anno imprecisato) Bologna, piazza Nettuno
    Sacrario dei caduti partigiani di Bologna e provincia, piazza del Nettuno
    SAN LUCA BOLOGNA 20.10.1944
  • (anno imprecisato) Bologna, piazza Nettuno
    Sacrario dei caduti partigiani di Bologna e provincia, piazza del Nettuno
    POLIGONO DI TIRO BOLOGNA 20.10.1944 - 1
  • (anno imprecisato) Bologna, piazza Nettuno
    Sacrario dei caduti partigiani di Bologna e provincia, piazza del Nettuno
    POLIGONO DI TIRO BOLOGNA 20.10.1944 - 2
  • (anno imprecisato) Bologna, piazza Nettuno
    Sacrario dei caduti partigiani di Bologna e provincia, piazza del Nettuno
    POLIGONO DI TIRO BOLOGNA 30.09.1944 - 2
  • (anno imprecisato) Mugnano di Napoli
    La strada principale del comune di Mugnano, dalla quale si accede a esso dal vicino comune di Villaricca e che termina in Piazza Municipio, è oggi intitolata Via dei Quattro Martiri, proprio perché su quell’asse viario avvenne la strage.
    CITARELLA MUGNANO DI NAPOLI 01.10.1943
  • (anno imprecisato) Massaciuccoli
    Nella piazza centrale di Massaciuccoli è presente una targa in plexiglass che commemora i civili uccisi a Massaciuccoli e Compignano durante l’occupazione tedesca. La targa contiene un codice QR che rinvia al sito dell’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea in Provincia di Lucca, dove sono disponibili ulteriori informazioni.
    COMPIGNANO MASSAROSA 02.09.1944
  • (anno imprecisato) Massarosa, cimitero
    Nella targa in pietra posta sul muro del cimitero di Massarosa, sul luogo della fucilazione di Domenico Randazzo e Vittorio Monti, è presente anche il nome di Umberto Agostini.
    LA RENA CAMAIORE 04.09.1944
  • (anno imprecisato) Massarosa, Massaciuccoli
    Tramite il codice QR presente sulla targa in plexiglass posta nella piazza antistante le terme romane di Massaciuccoli, la quale riporta informazioni sulle uccisioni di civili nell’area di Massaciuccoli e Compignano durante la Seconda guerra mondiale, permette di acquisire dettagli sulla morte di Orlando Marlia e Olinto del Soldato.
    MASSACIUCCOLI MASSAROSA 01-03.08.1944
  • (anno imprecisato) Massarosa, Massaciuccoli
    Targa in plexiglass che commemora i civili uccisi a Massaciuccoli e nella vicina frazione di Compignano durante l’occupazione tedesca. La targa contiene un codice QR che rinvia al sito dell’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea in Provincia di Lucca, dove sono disponibili ulteriori informazioni.
    MASSACIUCCOLI MASSAROSA 02.09.1944
  • (anno imprecisato) Cascina, Titignano
    Sul luogo dell’uccisione è posta una targa con il nome di Sirio Romoli e la data della morte.
    TITIGNANO CASCINA 13.07.1944
  • (anno imprecisato) Arena Po
    Una croce ricorda i fucilati nel luogo dell’uccisione ad Arena Po.
    ARENA PO, 24.11.1944
  • (anno imprecisato) Paliano, nel cimitero comunale
    Dopo la riesumazione delle salme, avvenuta nel luglio 1944, la loro inumazione nel cimitero comunale di Paliano e la successiva traslazione in quello di Piglio, sul luogo dell’eccidio sono stati eretti una stele commemorativa con i nomi dei cinque fucilati il 6 aprile e i nomi dei cinque fucilati il 29 aprile 1944, altrettante lapidi a terra e un piccolo sacrario con nomi e fotografie.
    LE MOLE, PALIANO, 06.04.1944
  • (anno imprecisato) Le Mole (frazione di Paliano)
    Sul luogo dell’eccidio sono stati eretti una stele commemorativa con i nomi dei fucilati sia il 6 che il 29 aprile 1944, altrettante lapidi a terra e un sacrario con nomi e fotografie.
    LE MOLE, PALIANO, 29.04.1944
  • (anno imprecisato) Catanzo, frazione di Visone (AL)
    Una croce è posta a ricordo di IVALDI Enea in località Catanzo.
    VISONE, 24.04.1945
  • (anno imprecisato) Villafranca di Verona
    Due cipressi con una corona d'alloro oltre il passaggio ferroviario, poco distante dal monumento.
    VILLAFRANCA DI VERONA, 13.09.1943
  • (anno imprecisato) Monte Madama, giardino comunale tra Piazza Dante e Corso Cavour
    Il nome del Ferrazzi è compreso assieme ai nomi degli altri civili caduti nel comune di Monte Madama per mano dell’occupante tedesco nella targa posta all’interno del Tempietto dei caduti nelle Guerre mondiali 1915-18 e 1940-45 sito a Monte Madama nel giardino comunale tra Piazza Dante e Corso Cavour.
    CIMITERO DI CASTEL MADAMA, 05.06.1944
  • (anno imprecisato) Monte Madama, giardino comunale tra Piazza Dante e Corso Cavour
    Il nome del Vendetti è compreso assieme ai nomi degli altri civili caduti nel comune di Monte Madama per mano dell’occupante tedesco nella targa posta all’interno del Tempietto dei caduti nelle Guerre mondiali 1915-18 e 1940-45 sito a Monte Madama nel giardino comunale tra Piazza Dante e Corso Cavour.
    RIO DELLA NOCE, CASTEL MADAMA, 07.06.1944